The Frankenfont: il font 'creatura' per il "Frankenstein" di Mary Shelley

The Frankenfont: il font 'creatura' per il "Frankenstein" di Mary Shelley

La storia la conoscete tutti: un geniale quanto folle scienziato (il dottor Frankenstein, appunto) decide di dare vita a una creatura unendo parti del corpo ricavate da diversi individui. Il risultato è drammatico: una delle metafore migliori del rapporto con i limiti della tecnologia che la modernità abbia mai sviluppato.

Il team di Fanthom ha deciso di applicare l'idea di base a un progetto chiamato "The Frankenfont". Per ciascuna delle 5483 parole contenute nel libro, Ben Fry e soci hanno effettuato una ricerca (utilizzando l'API Yahoo! Search) solo tra i file in formato PDF. Hanno scaricato i primi 10-15 risultati per ogni parola, ricavando così 64076 file. All'interno di questi PDF è stato calcolato un sottoinsieme di 347565 font da cui sono stati poi ottenuti 55382 glifi per formare le 342889 singole lettere del testo di "Frankenstein".

I caratteri incompleti trovati all'interno dei PDF sono stati riassemblati in base alla loro frequenza di utilizzo, mentre i caratteri più comuni sono stati impiegati all'inizio del libro per poi lasciare spazio a quelli meno comuni, fino alle forme più grottesche nel finale. Il risultato? Potete ammirarlo nella gallery qui di seguito e acquistarlo sul sito in versione paperback a 25 dollari e hardcover a 40 dollari (il ricavato andrà in beneficenza alla Donors Choose per l'acquisto di - ovviamente - libri).

The Frankenfont il font creatura per il Frankenstein di Mary Shelley
The Frankenfont il font creatura per il Frankenstein di Mary Shelley
The Frankenfont il font creatura per il Frankenstein di Mary Shelley
The Frankenfont il font creatura per il Frankenstein di Mary Shelley

  • shares
  • Mail