Slimtime, ode alle curve femminili in 3D

Tra riferimenti alla fantascienza retrofuturista e omaggi a Jacques Tati, Slimtime si presenta come un'animazione d'autore, elegante e raffinata come solo il cinema francese sa essere. La presentiamo qui su Designerblog a pochi giorni dalla sua uscita, convinti che nei prossimi mesi ne sentiremo ancora parlare.

Scritta e realizzata da Bertrand Avril, Pierre Chomarat, David Dangin e Thea Matland e prodotta dalla prestigiosissima scuola d'animazione Supinfocom (di cui gli autori sono ex-allievi), Slimtime racconta di un uomo che accompagna la sua moglie dalle forme generose in una clinica per il dimagrimento e si perde in un tour alla scoperta degli inusuali e surreali metodi utilizzati per far ritrovare forma e grazia alle signore sovrappeso.

Macchinari degni di Willi Wonka, spazi sinuosi che catturano l'occhio e un'equipe di signorine fascinose sono disegnati per incantare e condurre lo spettatore verso un finale a sorpresa che davvero sarebbe piaciuto a Tati. Aspettiamo fiduciosi la nomination all'Oscar, che ne dite?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: