"SOFT Rockers": le postazioni a energia solare per i 150 anni del Festival del MIT

\"SOFT Rockers\": le postazioni a energia solare per i 150 anni del Festival del MIT

Caricare o utilizzare qualsiasi dispositivo USB, comodamente seduti su una panchina che dondola e monta dei pannelli per immagazzinare energia solare, questa l'idea della professoressa Sheila Kennedy e del suo team "Kennedy and Violich Architecture" che ha portato alla realizzazione di SOFT Rockers: postazioni pubbliche istallate nel parco del MIT in occasione delle celebrazioni per la 150esima edizione del "Festival of Art+Science+Technology" (FAST).

Un arredo per esterni che faccia dimenticare l'aspetto 'pesante' e poco versatile spesso legato ai pannelli solari, che sia facilmente orientabile per catturare al meglio la luce e che possa anche mettere in gioco il peso corporeo per un'esperienza interattiva. "SOFT Rockers" combina strategie di progettazione hi-tech e low-tech: produce energia elettrica, ma rappresenta anche un sistema integrato e adatto ai momenti di attività pubblica. Trovate maggiori specifiche tecniche a questo indirizzo.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: