Bohemian Rhapsody: luci, vetro e rock celebrano Lasvit al Salone del Mobile

Bohemian Rapsody

L'esaltazione della metamorfosi come motore per il cambiamento, e un inno vitale alla creazione e all'innovazione. Potrebbe essere riassunta così la visione che ha guidato Fabio Novembre, qui in veste sia di art director che di designer, nella realizzazione del concerto per luci e immagini che ha celebrato la partecipazione di Lasvit, importante realtà europea per la produzione di lampadari e oggetti artistici in vetro soffiato, al Salone del Mobile.

Chiamati a compartecipare con il loro contributo artistico e concettuale anche Nendo e Mathieu Lehanneur, il primo alle prese con la reinterpretazione del cocoon, e il secondo con una inedita sintesi tra il mondo dei minerali e quello animale. Quanto a Novembre, invece, l'ispirazione arriva direttamente dal Big Bang (al centro nella foto qui in alto), in linea con il suo temperamento vulcanico e un po' istrionico.

Titolo e colonna sonora dell'installazione, quel Bohemian Rhapsody che è sia riferimento alla provenienza dell'azienda, la Boemia per l'appunto, sia tributo ad uno dei pezzi più noti dei celeberrimi Queen.

Bohemian Rhapsody

Bohemian Rapsody
Bohemian Rapsody
Bohemian Rapsody

  • shares
  • Mail