Multiplex, l'esperienza pop-up di Tom Dixon al Salone del Mobile

Tom Dixon, Multiplex a Officine Stendhal

Diciamolo con un po' di franchezza: ci è mancato, in questa edizione del Salone del Mobile, il Tom Dixon degli scorsi due anni, quello, per intenderci, che sapeva stupirci con i suoi concept e i suoi tabloid -vedi alla voce Utility e Industry - tanto densi di intuizioni e anticipazioni sul senso in divenire del design e dell'arredo.

A questo giro, la scelta del progettista britannico è invece ricaduta su una partnership più commerciale, quella con il gigante della telefonia Blackberry, che gli ha permesso di allestire nei vasti spazi di Officine Stendhal una declinazione pop up della sua architettura d'interni dal nome Multiplex. Peccato, però, che il tablet di Blackberry che correda i prodotti non si dimostri un vero valore aggiunto, anche perchè gli ambienti, eleganti, curati e in pieno Dixon style, non hanno certo bisogno di integrazioni multimediali per farsi apprezzare.

Una medaglia al merito va invece ai nuovi oggetti in catalogo, soprattutto al nostro preferito, Roll Table, un tavolino da bistrot con monopiede in ghisa che si può spostare facilmente grazie ad una piccola rotella innestata nella base.

Tom Dixon, Multiplex a Officine Stendhal

Tom Dixon, Multiplex a Officine Stendhal
Tom Dixon, Multiplex a Officine Stendhal
Tom Dixon, Multiplex a Officine Stendhal

Tom Dixon, Multiplex a Officine Stendhal
Tom Dixon, Multiplex a Officine Stendhal

  • shares
  • Mail