Fuorisalone 2011: l'irresistibile aura "cool" di Ventura Lambrate

Ventura Lambrate 2011

Se il "cool" è cosmopolitismo inedito e attitudine distaccata, Ventura Lambrate ne è l'incarnazione più autentica al Salone del Mobile. La zona che più ha catturato l'attenzione di un pubblico ricercato, sia esso di professionisti sofisticati o di giovani underground, riesce nell'intento di offrire proposte omogenee per spirito e propensione alla ricerca.

Molto sta nella scelta dei progetti coinvolti, che vengono presentati da piccoli studi, edizioni limitate o aziende realmente design oriented, senza dimenticare le università ed accademie con i migliori lavori dei propri studenti. Il resto lo fanno gli spazi, sia quelli già patinati per sapiente intervento di ristrutturazione, sia quelli di archeologia industriale dove le strutture espositive non intaccano il fascino originario dei luoghi. Sì, perchè il bello di Ventura Lambrate è anche che gli imponenti allestimenti che vediamo in fiera lasciano il campo ad una semplicità che non stanca e non intacca il protagonismo dei prodotti.

Qualche limite? Un accentuato senso di bricolage, e l'inevitabile rincorsa degli epigoni che inseguono i successi più inventivi e audaci degli ultimi anni. Molte comunque, le proposte accattivanti, che vi racconteremo nel dettaglio nei prossimi giorni: intanto, date un'occhiata alla M-collection di Van Eijk & Van Der Lubbe, il grande spazio di Royal Design Academy, i due nuovi prodotti di Ahrend e i lavori di Lindsey Adelman Studio.

Ventura Lambrate 2011

Ventura Lambrate 2011
Ventura Lambrate 2011
Ventura Lambrate 2011

Ventura Lambrate 2011
Ventura Lambrate 2011
Ventura Lambrate 2011
Ventura Lambrate 2011
Ventura Lambrate 2011
Ventura Lambrate 2011
Ventura Lambrate 2011
Ventura Lambrate 2011

  • shares
  • Mail