I gioielli archeologici di Luisa Bruni

I gioielli archeologici di Luisa Bruni

Piccoli mondi incastonati su anelli d'argento: la designer di gioielli romana Luisa Bruni progetta micro storie che poi trasforma, affiancando all'argento resine colorate e altri materiali preziosi, in bijoux carichi di significato, da portare sempre con sé.

Piccoli stagni o atolli personali, vasi di spezie orientali o ciotole argentee in cui una goccia trasparente è congelata nel momento in cui cade: sono anelli che sfidano la percezione, tromp l'oeil per ingannare l'occhio ma anche il tempo che scorre.

E per continuare a giocare con il tempo, la nuova collezione di Luisa Bruni, presentata in questi giorni al Macef, si affida alla suggestione di epoche passate, all'età dell'oro, con le sue ricerche nel Klondike, o al nostro passato più remoto, Times Old Roman, fatto di anfore che si intravedono sul fondo delle acque azzurre del Mediterraneo.

I gioielli archeologici di Luisa Bruni
I gioielli archeologici di Luisa Bruni I gioielli archeologici di Luisa Bruni I gioielli archeologici di Luisa Bruni

I gioielli archeologici di Luisa Bruni I gioielli archeologici di Luisa Bruni I gioielli archeologici di Luisa Bruni

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: