Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag designers

Hold On Tight: lo scaffale per i libri di Colleen & Eric

pubblicato da Massimiliano 'intweetion' Lancioni

Hold On Tight

Idea semplice, utile e divertente da utilizzare: arriva da Colleen & Eric, due designers newyorkesi (di Brooklyn, per l’esattezza) che hanno deciso di ottimizzare lo spazio in cui ordiniamo i nostri libri.

Lo scaffale è attraversato da una guida nella quale scorre un perno. Ad un’estremità c’è un cubo (con inciso il logo del brand) grande abbastanza per non far cadere i volumi, all’altro lato, una grande elica che agisce sul mozzo, e ci permette di bloccare la posizione del cubo.

In base alla quantità di volumi sul ripiano, possiamo spostare il ferma-libro a nostro piacimento. Tre diversi tipi di legno disponibili per lo scaffale, cubo in alluminio colorato con verniciatura a polvere.

....
condividi 0 Commenti

Clever Tomato: l'arredamento che ispira i più piccoli (ma anche i genitori)

pubblicato da Massimiliano 'intweetion' Lancioni

CleverTomato

Spettacolare azienda che si occupa di rappresentare e promuovere molti dei migliori designer che realizzano mobili per bambini, Clever Tomato ha come mission principale quella di ‘allontanare’ i genitori dalle scelte troppo spesso banali che offre il mercato ‘di massa’.

Altro intento -riuscitissimo- è di ispirare e stimolare la creatività e l’occhio dei più piccoli (e diventare magari anche una fonte di ispirazione per i genitori stessi). La gamma di prodotti proposta è davvero di altissima qualità. Sia per quanto riguarda i materiali (atossici e ecocompatibili: prevalentemente legno verniciato con colori molto accesi), sia per il design dei mobili.

Si va dalle sedie “adirondack” ai tavoli su cui disegnare con i gessetti. E ancora culle, letti, cuscini e decorazioni per le pareti. Tutto in uno stile minimale ma niente affatto noioso, curatissimo nei particolari e attento alla sicurezza dei dettagli. Trovate una gallery dopo il salto.

Continua a leggere: Clever Tomato: l'arredamento che ispira i più piccoli (ma anche i genitori)

....
condividi 0 Commenti

I mondi di luce di François Wunschel e Fernando Favier per 1024 Architecture

pubblicato da Massimiliano 'intweetion' Lancioni

Fortunatamente ci sono le immagini. E i video. Perché altrimenti alcune delle cose che ci colpiscono e vogliamo segnalarvi, difficilmente riusciremmo a spiegarle solo scrivendone. Questa è una di quelle circostanze: “Euphorie” è un progetto che tende a far mancare le parole, piuttosto che ad aggiungerne.

Prodotte dallo studio 1024 Architecture di Parigi, insieme ad Arcadi, “Euphorie” sono una serie di installazioni che uniscono suono e luce ad opera di François Wunschel e Fernando Favier, musicisti e designers.

Fin qui tutto bene. Descrivere queste installazioni è un’impresa. Ci sono dei tubi attraversati da led che talvolta sottolineano lo spazio che li racchiude, altre invece vengono utilizzati per crearne di nuovi, all’interno del luogo dove avviene l’esposizione. Sempre più difficile.

Continua a leggere: I mondi di luce di François Wunschel e Fernando Favier per 1024 Architecture

....
condividi 0 Commenti

Official Classics festeggia i 1000 vettoriali disponibili

pubblicato da Massimiliano 'intweetion' Lancioni

OfficialClassicsWatches

Official Classics nasce dalle menti di Mark Zador and Attila Horvath, due graphic designers ungheresi appassionati di tipografia ed elementi geometrici, forme e vettoriali: due geek che passano il loro tempo tra riviste, computer e videogames.

Dopo una serie di lavori per varie società, decidono di mettersi in proprio, creando uno spazio dove vendere i loro file .EPS. Realizzano un sito curatissimo e lo disseminano di lavori di ottima fattura. Validi aiuti per tutti i professionisti e gli amanti del graphic design.

In occasione del primo anniversario di Official Classics, dopo aver mantenuto un ritmo di 100 nuovi file ogni due mesi, i due raggiungono quota 1000 vettoriali disponibili e decidono di venderli in offerta. Potete acquistarli tutti (con tanto di font in omaggio) per soli 99 euro. Considerando la qualità e la scelta intelligente delle immagini a disposizione, è un’occasione da non lasciarsi sfuggire.

....
condividi 0 Commenti

Let's Stick Together: il paradiso del Dottor House

pubblicato da Massimiliano 'intweetion' Lancioni

Let'sStickTogether

Il personaggio del Dottor Gregory House sarebbe stato un testimonial perfetto per questa folle ma affascinante mostra presentata in questi giorni a Bruxelles dal titolo “Let’s stick together” (intraducibile gioco di parole in cui la frase significa “Restiamo uniti”, ma ’stick’ è anche il bastone). L’intento è di restituire al bastone da passeggio il suo antico immaginario di status symbol, tradito nel tempo da il suo utilizzo più essenziale.

Come invece il celeberrimo dottore della serie televisiva, i designer di Het Labo insieme a quelli di Design Vlaaderen, vogliono proporre l’eleganza e la distinzione connaturate all’oggetto. Hanno invitato così 80 tra artisti e designer da tutto il mondo, per realizzare più di cento diverse versioni del bastone: da quelle tradizionali a quelle funzionali fino a quelle più concettuali.

Il risultato è un’esposizione affascinante e divertente. Quasi dadaista, nel suo stravolgere le convenzioni estetiche e d’uso. Il Dottor House probabilmente già si aggira per i corridoi della mostra. Dopo il salto, una gallery (via) con i modelli più particolari.

Continua a leggere: Let's Stick Together: il paradiso del Dottor House

....
condividi 0 Commenti

"Dansedance" di Julien Vallée e Nicolas Burrows: gli oggetti prendono vita

pubblicato da Massimiliano 'intweetion' Lancioni

Dansedance-Julien Vallée e Nicolas Burrows

Trasformare oggetti apparentemente insignificanti. Dargli vita e far sì che non rimangano ‘abbandonati’ su tavoli e mensole per settimane. Cosa succederebbe se tutto ciò che trascuriamo avesse vita propria? Se si muovesse senza il nostro apporto e in modi che magari neanche immaginiamo?

Se lo sono chiesto Julien Vallée e Nicolas Burrows. Uno è un graphic designer canadese di cui vi abbiamo già parlato. L’altro è un illustratore inglese che fa parte dello studio creativo Nous Vous. Insieme hanno lavorato a Dansedance un esperimento interattivo presentato in occasione di “Collaborate”: quarta edizione di If You Could, progetto degli art director londinesi Will Hudson e Alex Bec che riunisce designer e illustratori per produrre pubblicazioni, esibizioni e eventi.

Il ‘gioco’ interattivo è sul sito. Con la tastiera comandate gli oggetti ‘disubbidienti’, che prendono vita davanti a un ignaro Vallée e ripetono in loop il loro movimento una volta attivati. Quello che invece trovate subito dopo il salto, è il making-of del progetto, tutto a base di montaggio, carta e talento creativo.

Continua a leggere: "Dansedance" di Julien Vallée e Nicolas Burrows: gli oggetti prendono vita

....
condividi 0 Commenti

HI: la Human Interface di Multitouch Barcelona

pubblicato da Massimiliano 'intweetion' Lancioni

Multitouch Barcelona è uno gruppo di interaction designers votato alla realizzazione di modi di comunicazione tra la persona e la tecnologia. Puntando sull’esperienza sensoriale delle nuove frontiere del multi touch -appunto- creano situazioni in cui, interagire in un contesto digitale, diventa un momento per riappropriarsi dell’umanità nascosta dietro ogni esperienza tecnologica.

Dita che diventano pennelli mentre un software processa pressione e velocità modificando i colori, o una versione di Space Invaders in cui al posto del tradizionale ‘cannoncino’ manovrato da un joystick, possiamo respingere gli invasori a colpi di palline di spugna colorate.

Fino all’installazione che vi presentiamo prima del post: una ironica e intelligente interfaccia grafica umana, con cui interagire osservando le risposte di un essere umano rinchiuso sotto lo schermo. Si chiama “Hi” che sta per “Human Interface”, ma anche -ovviamente- per il saluto che una persona potrebbe rivolgerci ogni volta che accediamo al nostro terminale quotidiano con il mondo.

....
condividi 0 Commenti

I nuovi uffici di Facebook

pubblicato da Massimiliano 'intweetion' Lancioni

FacebookNewOffice

Progettati dallo studio O+A, i nuovi uffici di Facebook sono l’ennesimo esempio di come gli spazi di lavoro dei grandi nomi tra i social network abbiano sempre più l’aspetto di una enorme zona ricreativa piuttosto che di un triste open-space in cui le schiere di monitor emergono dai cubicoli.

In questo caso, poi, gli impiegati hanno collaborato con i designers durante l’intero processo di ideazione per realizzare il risultato più vicino alle loro esigenze. Una struttura centrale (che ospitava precedentemente la Agilent Technologies) è quindi stata affiancata da altri edifici più piccoli, ognuno per un area di lavoro, caratterizzato da un diverso stile.

Anche in questa nuova sede, i dirigenti di Facebook hanno deciso di continuare a mettere a disposizione piccoli pasti, snack e bevande completamente gratis, nelle varie micro-cucine dislocate un po’ ovunque nell’edificio. Non solo. Per non limitare la creatività e la voglia di personalizzare lo spazio, i dipendenti sono assolutamente incoraggiati a scrivere sui muri, aggiungere dettagli all’arredamento e spostare i mobili come preferiscono. Di seguito, una gallery dei nuovi uffici.

Foto | via

I nuovi uffici di Facebook
I nuovi uffici di FacebookI nuovi uffici di FacebookI nuovi uffici di FacebookI nuovi uffici di FacebookI nuovi uffici di FacebookI nuovi uffici di FacebookI nuovi uffici di Facebook

....
condividi 1 Commenti

R1: la radio pensata per i non vedenti

pubblicato da Massimiliano 'intweetion' Lancioni

RadioR1

Un dream team di designers composto da Sam Hecht, Durrell Bishop e Andre Klauser ha presentato questo progetto di radio per non vedenti basato esclusivamente sul movimento. Le linee essenziali, che ricordano quelle di un mouse, sono probabilmente frutto dell’esperienza maturata da Hecht come designer per Muji e dalle competenze di Klauser in termini di ergonomia. L’usabilità è sicuramente frutto dell’apporto di Bishop che, invece, è un esperto di interfacce e media interattivi ed ha lavorato come designer per Apple.

Il funzionamento è molto semplice e intuitivo. La radio si ‘impugna’ come un mouse -appunto- e il volume si regola con il movimento lungo l’asse verticale mentre la sintonia si regola spostando l’oggetto lungo l’asse orizzontale. Quattro rotelle provvedono al movimento e lo speaker è posizionato sul fondo del parallelepipedo. Basta poggiare la radio su uno dei lati ‘lisci’ per ricevere distintamente il suono.

Su uno dei lati minori è presente invece un ingresso per le cuffie. La radio R1 per ora è solo un concept ma, vista la semplicità di utilizzo, l’impiego minimo di materiali e l’appetibilità per un pubblico che non sia solo quello dei non-vedenti, speriamo venga messa in commercio molto presto.

....
condividi 2 Commenti

La lampada Versteckte Liebe by Nicole Lehner & Luzia KaLin

pubblicato da naomi

Versteckte Liebe by Nicole Lehner & Luzia KaLin

Dalla collaborazione dei due designer Nicole Lehner e Luzia KaLin è nata questa lampada.

Si tratta di Versteckte Liebe, un prodotto ispirato al packaging e quindi facilmente trasportabile e molto maneggevole.

Questo prodotto può essere posato a terra opure al muro, inoltre è pieghevole e ci permette di creare diverse varianti con lo stesso oggetto.

Via | like cool

....
condividi 0 Commenti