La Cappella Sistina illuminata da 7000 luci a LED

La tecnologia LED, che ha vinto di recente il Premio Nobel per la Fisica, è stata utilizzata per poter illuminare e rendere ancora più affascinante un'opera d'arte famosissima come la Cappella Sistina.

La Cappella Sistina illuminata dalle luci LED. In occasione del 450esimo anniversario dalla morte di Michelangelo, infatti, il suo capolavoro sarà reso ancora più affascinante da un progetto che prevede l'utilizzo di 7000 luci LED, per valorizzare al meglio gli affreschi creati dal grande pittore italiano, in una delle opere d'arte più visitate da turisti italiani e stranieri. Proprio nell'anno in cui le luci LED blu hanno permesso ai ricercatori che le hanno ideate di vincere il Premio Nobel per la Fisica 2014, ecco un progetto davvero molto interessante.

Per illuminare il capolavoro di Michelangelo sono state scelte delle luci LED con tonalità che si adattano ai pigmenti dei dipinti: nulla è stato lasciato al caso, per evitare di rovinare questa opera d'arte. Grazie all'orientamento delle luci LED potranno essere illuminate le pareti e la volta della Cappella Sistina in maniera omogenea, per permettere ai visitatori di avere un'esperienza davvero unica nel suo genere.

I Led non saranno visibili, ricreando così un effetto naturale: sembrerà che la luce arrivi direttamente dalle finestre. Se da un lato l'utilizzo di questa tecnologia consentirà ai visitatori di ammirare ancora meglio l'opera d'arte di Michelangelo, dall'altro lato consentirà un notevole risparmio di energia: è stata stimata una diminuzione del consumo di corrente pari al 60%.

Sarà un modo per rendere la Cappella Sistina ancora più bella, affascinante e coinvolgente, per illuminare zone che finora sono state al buio, all'oscuro... Davvero un peccato, vista la maestosità di una volta che tutto il mondo ci invidia!

Cappella Sistina luci LED

Via | Fondoambiente


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 30 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO