Le foto del Padiglione Cetacei dell'Acquario di Genova disegnato da Renzo Piano

Renzo Piano, insieme a Secco Sistemi, è stato scelto per realizzare il nuovissimo padiglione destinato ai cetacei dell'Acquario di Genova. Scopriamo insieme il progetto di questa nuova struttura.

Il nuovo padiglione dei cetacei realizzato presso l'Acquario di Genova è opera di Renzo Piano, in collaborazione con Secco Sistemi: dal 1992 questa struttura ospita moltissimi visitatori, pronti a entrare nella sua suggestiva atmosfera. Grandi e piccini rimangono ad occhi aperti davanti alle meraviglie ospitate all'interno dell'Acquario: per i delfini da qualche tempo c'è un nuovo spazio di 7000 mq, che si trova tra l'acquario e la grande nave blu con il padiglione delle biodiversità.

Il padiglione è stato progettato da Renzo Piano Building Workshop, che ha ideato la struttura in maniera tale che si inserisse alla perfezione nel grande cento di Genova, disegnato sempre da Renzo Piano: il padiglione dei cetacei è composto da quattro vasche a cielo aperto, vale a dire una vasca principale, una nursery, una vasca medica e una vasca per le cure. Il padiglione può ospitare fino a nove delfini.


La struttura è molto leggera, grazie alla vetrata che accompagna il progetto: il percorso di visita è stato studiato per permettere ai visitatori di ammirare i delfini dall'alto, mentre si addestrano, ma anche con una prospettiva sottomarina, con un tunnel di 15 metri dalla forma curva. Sacco Sistemi ha collaborato con il progetto realizzando il sistema OS2 in acciaio inox 316 che troviamo nelle porte di ingresso, collaborando anche per la realizzazione delle facciate continue.

Con questo design, Renzo Piano ha cercato di integrarsi con le strutture dell'Acquario di Genova già esistenti, integrandosi con il Porto Antico alla perfezione: nonostante la struttura sia un rettangolo di cemento armato di 94 metri di lunghezza per 28 di larghezza, non appesantisce la visuale, apparendo come una finestra alta tre metri sopra il livello del mare. La struttura è appoggiata ad una profondità di 10 metri.

Foto | Costa Edutainment PH Merlofotografia

  • shares
  • +1
  • Mail