Le tesi di laurea vincenti del premio “Paesaggio, Architettura e Design Litici” 2014

Sono state rese note le tesi di laurea vincenti del premio “Paesaggio, Architettura e Design Litici” 2014, organizzato da Veronafiere

Tesi vincenti - Matera Parco Cave

Tesi vincenti

Il premio “Paesaggio, Architettura e Design Litici”, ideato e organizzato da Veronafiere con la collaborazione dell'Ordine degli Architetti Architetti P.P.C. della provincia di Verona, è arrivato alla sua terza edizione. E finalmente sono stati resi noti i nomi dei vincitori e delle rispettive tesi di laurea in concorso, progetti di neo-laureati in architettura, ingegneria e design che hanno lavorato da soli o in team, cercando la giusta applicazione dei materiali litici.

Il concorso è stato suddiviso in due sezioni: paesaggio e architettura (ricomposizione del paesaggio, costruzione di edifici e spazi urbani, recupero architettonico, ect...) e design, sezione comprendente la creazione di oggetti, accessori, arredamenti indoor e outdoor, prodotti innovativi ottenibili dalla trasformazione dei materiali litici.

Il primo premio è andato a Brunella Popolizio dell’Università degli Studi Roma Tre (Facoltà di Architettura), che ha partecipato con la tesi dal titolo "Matera, il parco delle cave". Il progetto comprende il recupero dell'antico tracciato della via Appia, la valorizzazione a destinazione agricola dell'area e la collocazione di un frantoio e un mercato nel sito di una ex cava di tufo.

Il secondo premio è invece andato a Simone Barbi dell’Università degli Studi di Firenze (Facoltà di Architettura) e alla tesi "Silenzi di pietra". La giuria ha molto apprezzato il progetto per il recupero dell'area del Monastero di Sant'Antimo, che utilizza la pietra intervallandola con calcestruzzo e legno senza stravolgere il preesistente ma anzi valorizzandolo.

Le Menzioni speciali sono invece andate per la categoria Paesaggio e Architettura a:


  • Team del Politecnico di Bari (Facoltà di Architettura) formato da Salvatore Dentamaro, Maria Bruna Pisciotta, René Soleti, Valentina Spataro, Maria Strippoli, Margherita Valente. Il titolo della tesi: "I Caravanserragli Turchi" - Le architettura delle "vie commerciali"

  • Novella Terzani Baccani dell’Università degli Studi di Firenze (Facoltà di Architettura). Il titolo della tesi: "Ex Natura Loci" - Parco archeologico per la città di Cosa, progetto di Museo Archeologico e di coperture per gli scavi archeologici presso Ansedonia (Grosseto)

  • Team del Politecnico di Bari (Facoltà di Architettura) formato da Davide Licci, Ezio Localzo, Laura Pilone, Ilaria Santoro, Antonia Scarimbolo, Mariana Soricelli. Titolo della tesi: "Le città lineari nel Salento Leccese: Presicce", Studio della forma urbis e dei caratteri della residenza per la definizione di nuovi modelli insediativi/abitativi

  • Alessandro Fusi dell’Università degli Studi di Firenze (Facoltà di Architettura). Titolo della tesi: "Imago Urbis" - Centro di documentazione della civiltà etrusca e romana a Roselle

Per la categoria Design:


  • Andrea Giovanni Dal Prete del Politecnico di Milano (Scuola di Design). Titolo della tesi: "Pietra punto e croce" - La rivoluzione della pietra nel mondo del design

Segnalati invece Francesco Zardini dell’Università degli Studi di Trento (Corso di laurea in ingegneria edile-architettura) con la tesi "Il paesaggio della Valpolicella e della Lessinia"; il team del Politecnico di Milano (Scuola di architettura civile) formato da Mirko Franzoi, Petra Montuschi, Marco Morlacchi con la tesi dal titolo "Il museo della città di Siracusa"; il team del Politecnico di Bari (Facoltà di Architettura) formato da Valeria De Leo, Germano Germanò, Simonetta Intini, Angela Marcella Mauriello, Annamaria Nuzzi, Serena Sciannameo con la tesi "Studio dei caratteri dell'architettura maltese. Gozo, Ir-rabat".

Le premiazioni ufficiali avverranno nel corso di una cerimonia che si svolgerà nel padiglione 1 di Inside Marmomacc & Abitare il Tempo. I progetti saranno esposti sempre nel padiglione 1 dal 24 al 27 settembre durante la fiera Marmomacc 2014.

  • shares
  • +1
  • Mail