Il Mobile Significante 2014: tutti i premi e i vincitori

Ecco i nomi di tutti i vincitori e tutti i premi assegnati al concorso "Il Mobile Significante 2014"

Il Mobile Significante 2014, premi e vincitori

Il Mobile Significante 2014 è giunto al termine, con conseguenti vincitori e menzioni d’onore assegnate a coloro che hanno concretizzato il tema dei “Luoghi dell’abito”, con oggetti d’arredo funzionali e dal significato profondo per l’ambiente domestico. Edizione che ha riscosso grande successo, con l’arrivo di centinaia di progetti provenienti da ogni angolo del mondo, pronti a rappresentare la creatività internazionale. La giuria che si è occupata del decreto dei vincitori era composta da Silvana Annichiarico, Ugo La Pietra, Giorgio Morelato, Paolo Rizzato ed Ettore Mocchetti.


Il Mobile Significante 2014, premi e vincitori

Protagonista indiscusso dei progetti vincenti è il legno, poiché il bando consigliava a ogni partecipante di mettere in evidenza e valorizzare questo materiale antico e caldo. La Fondazione Aldo Morelato insieme all’azienda Morelato si occupa da sempre della realizzazione di mobili “fatti ad arte” e della diffusione nel mondo della tradizione ebanista più tradizionale della zona veronese. Di seguito, tutti i nominativi dei vincitori i relativi premi:


  • Premio “Fondazione Aldo Morelato – Progetto Opera” di 2.500,00 euro: ex aequo nei confronti del progetto Metamorfosi di Pietro Barcaccia, di Castiglione della Balle. Una rivisitazione della sedia utilizzata per accogliere anche elementi d’abbigliamento grazie alle sue forme particolari;

  • Premio “Fondazione Aldo Morelato – Progetto Opera” di 2.500,00 euro: ex aequo riguardo il progetto Coatrack Slice di Andreas Muller, di Dusseldorf. Un’opera originale dalle dimensioni che la rendono agevole e collocabile con facilità in ogni spazio


Altri progetti segnalati dalla Giuria:


  • Casa Mobile, del gruppo Aurora Martina Mondet e Ambra Laval. Un’immagine della “casa nella casa”, con spazi in continuo movimento;

  • Coho, del gruppo Laura Modoni, Isabella Nardini e Stefania Ruggiero. Una concezione di rispetto riguardo le nuove costruzioni collettive



  • Premio “Fondazione Aldo Morelato – Premio Studente” di 2.500,00 euro: il progetto di Heejin Lee denominato Wood Composition della Naba di Milano. Premio conferito per il disegno e l’impiego attento del legno in una struttura in grado di adattarsi a spazio e tempo


Altro progetto segnalato dalla Giuria:


  • Book Of Clothing del gruppo Giuseppe Minniti e Francesco Sorrenti da parte degli studenti dello IAAD di Torino. Funzionalità essenziale per costruzioni abitative contemporanee


Non ci resta che aspettare il prossimo appuntamento che si terrà in occasione della fiera Abitare il Tempo a Verona, con cerimonia di premiazione che avrà luogo il 26 settembre 2014 e l’esposizione dei lavori vincitori del concorso.

  • shares
  • Mail