Biennale Venezia 2014: Macao protagonista con un evento sulla multiculturalità

La Biennale di Venezia 2014 offre degli interessanti eventi collaterali dal carattere multiculturale. Un esempio è la mostra Happiness Forecourt, dedicata alla città di Macao. La perfetta unione fra Oriente e Occidente

Biennale_2014_Macao

La Biennale di Architettura di Venezia promette e prevede effetti speciali non solo nelle sue canoniche manifestazioni ma anche nei suoi eventi collaterali. Una delle mostre più interessanti per questa edizione 2014 è certamente quella dal lunghissimo titolo Happiness Forecourt = Largo da Felicidade = 開心前地, che ha come protagonista la città di Macao.

Il nome dell'esposizione, declinato in inglese, portoghese e mandarino, lascia già intendere l'ispirazione multiculturale dell'evento. E in effetti Macao, regione amministrativa speciale della Repubblica Popolare Cinese, è forse una delle realtà orientali che più risente delle influenze occidentali, per via della dominazione portoghese che è durata dal 1700 fino all'epoca contemporanea.

Biennale_2014_Macao2

Perciò il "Forecourt", ossia il piazzale, rappresenta la perfetta armonia fra le culture portoghese e cinese, che si riflette negli stili di vita, nell'architettura e nell'identità ricca e variegata di Macao. Happiness Forecourt diventa così uno cortile fittizio in cui convivono più installazioni, ciascuna delle quali esprime la propria visione sul tema trattato. Da qui derivano proposte di design che possono essere concretamente attuate nella realtà.

La sede della mostra è Campo della Tana, Castello 2126/A e resta visitabile fino al 23 novembre 2014 seguendo i seguenti orari: 10.00 - 18.00; chiuso il lunedì (escluso lunedì 9 giugno e lunedì 17 novembre 2014). In più sono previste delle aperture straordinarie fino al 27 settembre nei giorni di venerdì e sabato, allungando fino alle 20.00 l'orario di visita.

  • shares
  • Mail