Tongue and Cheek, le sedie "umane" di Peter Harvey

Tongue and Cheek, le sedie

Human Furniture, arredamento "umano", forse una nuova frontiera del design moderno: si tratta di concepire parti del corpo umano come possibili arredi funzionali al loro scopo in quanto mobili.

Peter Harvey si è ispirato a questo concetto per creare le "Tongue and Cheek", delle ironiche sedie a forma di lingua, che sembrano adattarsi bene alla posizione corretta del corpo, almeno ad occhio.

Tongue and Cheek, che in qualche modo evoca anche un certo erotismo, è una sedia adatta sia all'indoor che all'outdoor e deve molto, probabilmente, anche ai classici miti del design: forma di ispirazione a parte, le linee di queste sedie ricordano vagamente quelle delle Panton Chair, mentre l'incontro di materiali diversi e colori molto accesi, richiama gli sgabelli Boss di Cattelan.

Via | FurnitureFashion
Tongue and Cheek, le sedie Tongue and Cheek, le sedie Tongue and Cheek, le sedie Tongue and Cheek, le sedie

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 13 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO