We Are Om: analogico o digitale, basta che sia creativo

WeAreOm

Anton Groves regista, Damian Groves art director e post-produzione e Richard Hardy post-produzione e illustrazione sono le tre menti dietro al collettivo We Are Om. Difficile spiegare quello che fanno. Realizzano video, certo. Video tecnicamente sbalorditivi. Uniscono moltissimi media diversi e si spostano continuamente dall'analogico al digitale.

Quello che rende unici il loro lavori è la capacità continua di stupire ricorrendo a effetti e 'trovate' che puntano molto di più ad emozionare chi guarda o a svelare la natura di certi 'trucchi' legati al mondo dell'immagine.

A partire da uno spot in apparenza patinatissimo come quello per UnderLondon o quello per United Way che sfrutta il paper-cut e i toni più 'infantili', fino ai loro due capolavori, che potete ammirare dopo il salto: le atmosfere cupe e indecifrabili di "Immerse" o il surreale 'dietro le quinte' di "Chop Cup"

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail