Laika: il font dinamico

Idea molto interessante e destinata a far discutere, nata dalle menti di Nicolas Kunz e Michael Flückiger in risposta a un -legittimo- interrogativo: perché l'aspetto di un font dovrebbe essere rigidamente stabilito se non deve essere stampato? Nei media dinamici come il web o il video, che ragione c'è di continuare a utilizzarlo in modo statico? Forma e dimensioni del carattere non potrebbero variare altrettanto dinamicamente come i relativi contenuti? Di più: proprio in rapporto con i contenuti?

I due (ci credereste? Sono svizzeri..) non si sono limitati a porsi l'interrogativo: hanno tentato di risolverlo. E' nato così Laika, il primo font interattivo che reagisce a diversi parametri catturati da sensori, alterando l'aspetto del carattere. Le variabili che cambiano sono le stesse che siamo abituati a modificare con i software di impaginazione e editing (corpo, dimensioni, angolazione), ma variano interagendo con chi si trova nel raggio d'azione del testo.

L'idea è ambiziosa e 'costringe' in qualche modo a ripensare dinamicamente a come percepiamo la tipografia: la leggibilità, l'uso dei diversi modi per enfatizzare e catturare l'attenzione, il valore stesso della qualità di un font, probabilmente. Intanto, sul sito, è possibile testare il progetto con un software ideato per l'occasione che mostra i diversi parametri mentre si modificano in tempo reale.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 15 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail