Drink'n'Stick, giudicate il vino dall'etichetta

Some Young Punks - vino

C'è chi giudica un libro dalla copertina e chi compra dischi suggestionato dall'immagine sulla cover. Si dice siano cattive abitudini, ma di fatto, succede più spesso di quanto non si voglia ammettere. Deve essere questo il ragionamento fatto dai fondatori dell'azienda vinicola australiana Some Young Punks.

Le loro bottiglie sono caratterizzate da etichette e nomi che fanno riferimento a vecchie copertine di romanzetti pulp, con tanto di pin-up discinte e mostri giganti. Alcune delle illustrazioni sono state rivisitate per l'occasione dall'illustratore israeliano Asaf Hanuka.

L'esperimento più divertente però è la bottiglia Drink'n'Stick, un mataro-shiraz che porta sull'etichetta, disegnata dall'australiano Joe Whyte, una pin-up somigliante a Betty Page vestita di sola lingerie. La confezione però include degli stickers con cui si può vestire e rivestire la bambolina di carta. Non avendo provato il vino, non posso consigliarvi l'assaggio, ma sicuramenete un'occhiata al loro divertente sito, sì.

Via | Bevlaw.com

Some Young Punks - vino
Some Young Punks - vino Some Young Punks - vino Some Young Punks - vino Some Young Punks - vino

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail