I tavoli libreschi di Harry Hasson e Giulio Iacchetti

Ratchet Table di Harry Hasson e Vespa Table di Giulio Iacchetti

Navigando nella rete mi sono imbattuta in un curioso articolo che mette a confronto due progetti, presentati al pubblico a pochi mesi di distanza, talmente simili da far pensare male. Eppure proprio la loro simultaneità dissipa ogni dubbio e mette anzi in risalto i dettagli e le peculiarità che li differenziano.

Si tratta di Ratchet Table, di Harry Hasson e di Vespa Table di Giulio Iacchetti. Entrambi sono dei tavolini formati da pile di libri fissate da cinghie colorate che fungono da base per piccole superfici in legno. Ma mentre l'idea di Hasson fa parte di un progetto più ampio che prevede l'utilizzo di oggetti diversificati come basi, l'intento di Iacchetti è provocatorio, nello scegliere i libri del giornalista Bruno Vespa come supporti ideali.

Ma se avete seguito con attenzione le pagine di Designerblog nelle scorse settimane magari vi sarà già venuto in mente guardando le immagini, che un terzo progetto si inserisce di diritto in questo accostamento, anch'esso presentato nel 2009. Si tratta di Klaps, lo sgabello-tavolino portariviste dello studio polacco Malafor, che rispetto agli altri due ha la particolarità di essere montato su rotelle.

Via | Patamagazine.com

I tavoli libreschi di Harry Hasson e Giulio Iacchetti
Ratchet Table di Harry Hasson e Vespa Table di Giulio Iacchetti Vespa Table di Giulio Iacchetti Klaps, lo sgabello portariviste Ratchet Table di Harry Hasson

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO