Il tavolino Tokyo si mangia le riviste

Il designer Loïc Bard ha creato un coffee-table spiritoso quanto essenziale e sofisticato; simile a un'astronave ultramoderna, inghiotte letteralmente le riviste da sfogliare durante il sorseggiamento creando ordine all'istante.

Se vi piace l'ordine e amate prendere il caffè al posto gusto, ecco il tavolino che fa per voi; si chiama Tokyo e l'ha progettato il designer canadese Loïc Bard. Un oggetto d'arredo delizioso, nella sua forma bislunga ed essenziale, che assomiglia tanto ad un ufo anni '50; e penso che questo sia un periodo caro a Bard, almeno spulciando tra gli altri suoi elementi tipo la Commode.

Tornando a Tokyo, si tratta di un omaggio allo stile sobrio di matrice retrò, ispirato al designer da un viaggio d'infanzia in Giappone; dove rimase affascinato -per sempre- dalla compiutezza della cerimonia del tè, con i suoi gesti calibrati e l'uso esatto corrispondente ad ogni utensile impegnato. Questo tavolino in legno ci piace molto innanzitutto per la sua simpatica "bocca" studiata per contenere riviste e libri più o meno sottili, e poi perchè presuppone una pausa. Uno stop dal mondo, causa caffè - o tè- che implichi contemplazione e distacco, attraverso il semplice e svagato sfogliare senza un motivo particolare. Da posizionare ovunque! Tokyo costa 1.200 dollari e lo trovate in vendita in questa pagina insieme alle altre produzioni lignee retrò e contemporanee insieme di Loïc Bard.

  • shares
  • Mail