Ecobonus 2013 come richiederlo per le spese di arredamento

L'Ecobonus 2013 è un bonus che si può chiedere per cercare di risparmiare un po' per le spese di arredamento: ecco tutte le informazioni necessarie per poter accedere a questo tipo di finanziamento.

Ecobonus 2013

L'Ecobonus 2013 torna a renderci la vita più facile, per poter arredare una casa nuova o rimettere in sesto la nostra abitazione. Già stabilite le nuove scadenze ufficiali che cadranno nel 2014 per poter ottenere gli incentivi per le ristrutturazioni edilizie ed efficienza energetica, come previsto dal DL Eco Bonus.

Entro il 31 dicembre 2013 saranno definiti gli incentivi per migliorare le case, ma anche per l'adeguamento antisismico, per la messa in sicurezza delle abitazioni, per l'incremento dell'efficienza idrica e del rendimento energetico, oltre che per l'installazione di impianti di depurazione da arsenico delle acque e di sostituzione delle coperture di amianto.

La detrazione fiscale è salita dal 55 la 65 per cento ed è fruibile dal 6 giugno 2013 fino al prossimo 31 dicembre per i privati, mentre per le parti comuni dei condomini ci sarà tempo fino al prossimo 30 giugno 2014. Dal prossimo anno, poi, saranno detraibili anche tutte quelle spese sostenute per schermature solari, gli interventi di efficientamento idrico, di sostituzione delle coperture di amianto, della micro-cogenerazione e micro-trigenerazione.

Fino al 31 dicembre 2013 sarà applicata una detrazione del 50% delle spese per ristrutturare gli immobili, con un tetto massimo di spesa di 96mila euro e ripartizione in dieci rate annuali. Per l'acquisto di mobili e di elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ o A solo per i forni, la detrazione è pari al 50%, per un massimo di spesa di 10mila euro. Questa detrazione è valida per tutti coloro che hanno avviato una ristrutturazione dal 26 giugno 2012. La scadenza in questo caso è sempre il 31 dicembre 2013.

Foto | da Flickr di clab4design

Via | Businessonline

  • shares
  • Mail