Lauraballa. Un sogno, un progetto, una bottega, un mondo…

Luraballa è il piccolo mondo sognato e disegnato da una pittrice e illustratrice con una fantasia incontenibile e solo in parte contenuta da una bottega d'arte di Prato, vicino a Firenze. La stessa nel quale è stato girato questo video durante il Festival EssereVisual2.
Il mondo di Lauraballa si schiude alla fantasia ed è pieno di personaggi curiosi, poetici, divertenti, che assomigliano ai nostri sogni e un po’ anche agli incubi.

Personaggi e storie che invadono pannelli legali e muralesin giro per la città, locandine, progetti interessanti e quadri da appendere ovunque, per ricordare cosa ci rende felici e dimenticare quello che non lo fa.

Se trovate questo piccolo mondo onirico, poetico e surreale, vivace e contagioso, rimanete con me e l’artefice di tutto, colei che lo immagina e realizza tutti i giorni.

Il mondo di Lauraballa
Lauraballa_1 Lauraballa_2 Lauraballa_3 Lauraballa_4


Per tutti quelli che non sono mai entrati nella tua bottega, e nella dimensione onirica delle storie che racconti con disegni e colori, com’è il mondo di Lauraballa?
Ciao.. il mondo di Lauraballa è piccolo piccolo, sembra la tana di un animaletto disordinato.. pieno di colori, quadri e musica, con tavoli che sembrano pianoforti, mobili dove potersi nascondere o fare pennichelle e un cielo azzurro pieno di lune tutti i giorni! Lauraballa ha sempre tenuto in mano fin da piccola una matita.. e a 12anni ha detto:voglio vivere così, tra i colori! Cosa disegnavi e sognavi da bambina? Ricordo solo un disegno in particolare "l'uomo sottiletta" fatto il primo giorno di scuola. Era un uomo in costume che prendeva il sole su una sdraio… pareva una sottiletta però! Allora sognavo di diventare grande.. di far documentari sugli animali e fidanzarmi con Elvis Presley e il capitano Kirk.

Cosa differenzia i disegni di ieri da quelli di oggi?
Potremmo chiederlo a Piaget..

Lauraballa, come Apriti Sesamo, è una bella parola, ha un bel suono e sembra capace di schiudere mondi. Come l’hai scelta e soprattutto perché? Di quale mondo è la soglia?
L'associazione di Lauraballa con "apriti sesamo" mi commuove..! Mi piacerebbe che il suo suono rammentasse alle persone di non dimenticarsi delle cose che le fanno star bene e di coltivarle.. Lauraballa: abbi coraggio e divertiti!

Come e da che tipo di esigenze è nata l’idea di tuffarsi in un’avventura come quella della bottega?
L'esigenza era ed è quella di Vivere facendo l'unica cosa che sapevo fare un po' e che mi rendeva felice. Ancora oggi è così, anche se non è facile mettersi continuamente in discussione.. la pittura è anche questo.

Parlaci della tua bottega … che tesori nasconde … che cosa si può trovare nella tua bottega e cosa non si può assolutamente perdere?
In quel posto strano a cui non so ancora ben dare un nome si possono trovare quadri che rappresentano un po' ciò che vedo, sento e sogno e se è passata Sara e non mi ha trovata potrete trovare una barchetta di carta sulla maniglia della porta, se avrete la fortuna di passare dopo che Marzia è venuta a farmi visita, sentirete profumo di fiori e piante raccolte lungo il Bisenzio, se passate verso le 12.00 assisterete al rituale di Zdenca che tutti i giorni passa per donarmi un portafortuna disegnato da lei.. se passaste in un giorno fortunato potreste trovare un gruppetto di persone sedute davanti l’uscio a bere un po' di vino mentre parlano di cose interessanti..e altre volte potreste trovare la nipote del barbiere che disegna insieme a me in silenzio..La bottega è bella perché chiunque può entrare..e sedersi e parlare un po'..

In che modo prendono vita i tuoi personaggi curiosi, i paesaggi onirici e quasi naif, le storie poetiche, le avventure surreali … che affollano le tue storie? Come li scegli … o sono loro a scegliere te?
I miei personaggi prendono spunto dalle persone che mi circondano.. dai sogni e dall’immaginazione.. e da varie associazioni mentali.

Da dove arriva l’ispirazione quando disegni?
L'ispirazione la posso trovare ovunque si manifesti della "magia" o in uno di quei momenti cosiddetti "sacri".. parlando con un amica, notando qualcosa di speciale in un quadro visto ad una mostra.. dopo una giornata passata nel verde.. o guardando un palazzo e notando la melodia che si crea tra finestre aperte e chiuse e semiaperte come se fossero un pentagramma.. può succedere ovunque! guardando un germoglio nell’asfalto..

Che succede quando disegni?
Succede che mi smaterializzo.. sono ogni pennellata data, divento il segno che traccio.. divento colore e sfumature.. e quando va male.. succede che provo odio per tutto il mondo se non riesco a dipingere qualcosa che mi soddisfa.. e me la rifaccio con chi mi sta vicino, piango e mi dispero!

Per te in sintesi cosa rappresenta l’illustrazione e la pittura? A quali tuoi bisogni, sogni, desideri da libero sfogo?
L'arte in generale per me rappresenta il modo più semplice per capire il mondo esterno ed interno.. come l’interpretazione dei sogni.. l'inconscio è difficile da mascherare..

Io ho sempre avuto una grossa passione per i coccodrilli e da bambina popolavano la mia fantasia, insieme ai sogni ad occhi aperti e i giochi solitari. Da dove arriva il tuo?

Ma a dir il vero non ho coccodrilli.. il mio coinquilino ha detto che avrebbe problemi ad averne uno in casa.. proprio ieri! Non voglio infastidirlo e tu perché sognavi sempre coccodrilli e cosa facevano? parliamone..

Non sono sempre in grado di gestire i miei sogni ad occhi aperti, da piccola come oggi, però i miei coccodrilli mi accompagnavano dove non avrei mai osato andare da sola ;) comunque coccodrilli a parte c’è un’esperienza che ha esercitato una grossa influenza sul tuo modo di esprimerti con l’illustrazione e la pittura?
..non ricordo tali esperienze!..ma so di essere puntualmente influenzata da ciò che mi piace.. come da Joanna Conceyo, Wolf Erlbruch, Elena Odriozola ,Gnob ,Robert Morris, Daniel Spoerri, Massimo Barzagli...

C’è una storia, un personaggio a cui, per qualsiasi motivo, sei più affezionata?
Adoro "l'uomo che piantava gli alberi" di Gion Giono.. per la sua determinazione, il suo amare il mondo.. giorno dopo giorno senza dubbi!

Lauraballa con Emergency , murales, scenografie, tanti progetti diversi con unico comune denominatore… quale?

..stai parlando di matematica? mi è sempre piaciuta la materia ma son sempre stata troppo distratta..purtroppo!

Cosa ti impegna al momento?

Le maschere.. mi ritrovo a dipingerne tutte i giorni. Maschere. Quelle da mettere sul viso quando non vuoi far vedere cosa c'è realmente dietro. Le conosciamo tutti, no?

Progetti per il futuro?

Abbiamo appena rimontato la mostra Finestre Curative, disponibile anche sotto forma di librino, una collaborazione con Sara Marconi in un bel posticino qui in centro a Prato, 'Aroma di Vino', in v.S.Stefano 24.. anzi il 5 giugno alle 19 la inaugureremo e andrà avanti fino al 30 giugno, se ti va un bicchier di vino.. Oltre ciò ho qualche idea per la testa.. ma il progetto più importante per il futuro è il "presente". Svegliarsi la mattina nel letto, alzare un braccio e gridare "presente".

Cosa c’era nel tuo cassetto dei sogni l’ultima volta che ci hai guardato?
Una casa più grande.. luminosa, da condividere con un coinquilino speciale. Ho trovato tutto!ahahaah

É arrivato il momento di salutarci. Ti va di raccontarci una storia della buona notte? O quella di una bella giornata?
Preferirei farvi un disegno.. ma dato che non è possibile ora realizzarne uno per ognuno di voi vi do un bacio sulla fronte e vi rimbocco le coperte e vi auguro "sogni d'oro", lasciando la porta mezza socchiusa.

Se non avete mai pensato a Prato come meta ideale delle vostre esplorazioni, ora avete un motivo per farci un salto e se passate per Via Mazzini, ricordate che al numero 34 c’è Lauraballa studio d'Arte e per tutti gli interessati lauraballa ha anche realizzato una bella mappa.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 16 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO