Italia: Design_kit di Stefano Marra

stefano_marra_01

Italia: Design_kit è un'iniziativa di designerblog, una serie di interviste, che si propone di creare una geografia del panorama del giovane design italiano, evidenziando quali sono le icone di riferimento della nuova generazione e le direzioni intraprese dalla nuova creatività. Il bello di questa mappa è che si autogenera ogni volta che un intervistato suggerisce il nome del suo successore.

L’ospite di oggi è il Graphic Designer Stefano Marra di Eboli.

Descrivi chi sei, cosa fai e come ti piace farlo.
Mi chiamo Stefano, non so se posso già definirmi un graphic designer, mi manca ancora tanto per completarmi, ma il linguaggio delle immagini è quello che parlo meglio. La passione per il progetto grafico, il disegno ed in generale il design, anche incosciamente, sono sempre stati delle cose che mi hanno seguito (ed inseguito) sin da piccolo. Mi sono formato alla Scuola di Design di Salerno ed ho continuato la formazione da Segno Associati, una delle imprese di comunicazione migliori della regione Campania, lì ho incontrato Ilaria Grimaldi, una bravissima illustratrice che mi ha insegnato tantissimo e mi ha spinto a non trascurare l'illustrazione. Ho proseguito il percorso formativo a nju:comunicazione, lo studio di progettazione grafica dove tutt'ora lavoro. Anche qui ho incontrato persone molto competenti come Mario Cavallaro, art director dello studio, che mi dà gli spazi per creare e per crescere.

Italia Design_kit di Stefano Marra
stefano_marra_09 stefano_marra_02 stefano_marra_03

Parlaci di un’esperienza che ha influenzato in modo particolare lo stile e l’anima del tuo lavoro.
Credo che l'infanzia sia stata determinante, devo aver copiato le copertine dei VHS della Disney più di venti volte l'una, ma non solo, mi disegnavo la carta d'identità o la patente, con il righello facevo le linee, i campi dove inserire nome e cognome, lo spazio per la foto e tutti gli annessi e connessi. Già in tenerissima età ero affascinato dalla grafica.

Presentaci il tuo progetto più interessante, quello a cui tieni di più, quello che più ti rappresenta.
Forse al momento la cosa che più rivela il mio modo di essere e di pensare, è proprio il mio portfolio sogno/segno/sveglio!. Sentivo il bisogno di raccogliere il meglio di ciò che avevo fatto finora, ma non volevo farlo con il solito raccoglitore ad anelli, perciò ho pensato di creare una sorta di “diario dei sogni”, un piccolo libro concepito e realizzato in maniera molto artigianale, poi realizzato anche per il web. Credo di essere riuscito a dare un'idea abbastanza ampia di quello che faccio. Tengo parecchio anche al mio blog ESSEdesign e ci sono alcuni miei progetti anche su Flickr.

Progetti per il futuro.
Vorrei migliorarmi ancora, sempre di più, per questo studio e mi guardo in giro. Credo che un'osservazione arguta della realtà renda più facile il fatto di stravolgerla. In futuro, tra le altre cose, mi piacerebbe realizzare t-shirt in pieno "streetstyle".

stefano_marra_04 stefano_marra_05 stefano_marra_06

Sogni nel cassetto.
Logicamente il mio sogno è quello di riuscire a diventare un buon professionista ed una persona tranquilla ed equilibrata nella vita di tutti i giorni.

Qual è il tuo ‘superpotere’ per far fronte ai momenti di difficoltà.
Ci sono stati dei momenti meno belli, penso però di essere riuscito a superarli grazie al fatto di avere delle ottime persone vicino che credono in me. Credo anche che in molti casi la mia abitudine a ironizzare su quasi tutto ciò che mi accade, mi abbia spesso tirato fuori dai guai.

Raccontaci per quale icona del design faresti follie.
Assolutamente per Bruno Munari, non c'è storia. Credo sia stato una delle menti più geniali del panorama del design in Italia, adoro il fatto che sia riuscito a conservare dentro se stesso quel lato fanciullesco e giocoso e questo lo si percepisce in tutte le sue opere. Infatti l'oggetto che vorrei avere nella mia stanza è “L'abitacolo di Munari” che ho avuto la fortuna di vedere da vicino in una sua mostra. Quella struttura assemblabile in mille modi diversi, la scambierei subito con tutto ciò che ho nella mia camera.

Quale consiglio daresti ad un giovane designer alle prime armi.
Consiglierei di essere curioso all'inverosimile, Di interessarsi a tutto ciò che lo ispira. Credo che la cultura sia la risorsa migliore che un designer abbia.

Who’s next?
Il designer di oggi ha scelto per noi l’ospite misterioso della prossima intervista. Prossimamente su designerblog.

stefano_marra_07 stefano_marra_08 stefano_marra_01

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO