Idee Regali Natale 2017: le proposte di Cappellini per illuminare il living

Per il prossimo Natale, Cappellini propone alcune idee per impreziosire il living di nuove rifrazioni caleidoscopiche. Scopri tutto su Designerblog

Per il prossimo Natale, Cappellini propone alcune idee per impreziosire il living di nuove rifrazioni caleidoscopiche con i tavolini “Luce” e addobbare la tavola con nuovi oggetti come il vassoio “Off the Moon” dai riflessi d’oro, echi etnici dei vasi “Jana” di matrice sarda o ancora la leggerezza giocosa delle bolle di sapone riproposte ne vaso scultura “Crystal Ball”.

LUCE – Giulio Cappellini & Antonio Facco
Una combinazione di conoscenza, creatività e sensibilità che sperimenta nuove vie della materia nel rispetto della semplicità del disegno. Volumi enfatizzati dalle trasparenze, giochi di colori, e sfumature nelle rifrazioni per questa serie di tavolini di diverse altezze, in vetro extrachiaro colorato e stratificato, realizzati in tre dimensioni.

OFF THE MOON - Thomas Dariel
Come la luna su uno specchio d’acqua, il vassoio in ottone con finitura rosa lucido. La semplicità delle linee esalta la sfera decorativa con tutto il fascino magnetico dell’universo.

JANA – Antonio Forteleoni
Jana è una collezione di vasi in ceramica di terra nera, di matrice sarda, dalle linee asciutte e dal taglio artigianale grazie alla lavorazione a mano. L’evidente disegno tradizionale e ripensato e rinnovato in chiave contemporanea, conservando il fascino di quella patina del tempo in grado di influire sia sul colore sia sulla finitura del materiale.

CRYSTAL BALL – Matteo Zorzenoni
La collezione di vasi scultura Crystal Ball come dice il nome stesso, lega la fragilità del vetro al ricordo di un gioco d’infanzia, le magiche bolle di sapone che furono un cult negli anni ‘90, da qui prende spunto il nome della collezione. L’idea del gioco, della leggerezza, si ritrova proprio in questi pezzi dove delle piccole basi in legno massello di frassino sbiancato, sorreggono delle grandi sfere di pyrex, venendo così a creare uno sbilanciamento visivo tra pieno e vuoto, tra fragile e resistente.

  • shares
  • +1
  • Mail