Mandarin Oriental London: le nuove camere e suite dopo il restauro, le foto

Svela la prima fase del restauro il Mandarin Oriental Hyde Park di Londra. Le nuove camere e la suite riconfermano lo storico hotel come uno dei migliori. La prima fase del restauro, che coinvolge tutta la struttura, si è conclusa svelando le nuove 95 camere e suite dell’ala Knightsbridge. Scopri di più qui su Designerblog.

Svela la prima fase del restauro il Mandarin Oriental Hyde Park di Londra. Le nuove camere e la suite riconfermano lo storico hotel come uno dei migliori. La prima fase del restauro, che coinvolge tutta la struttura, si è conclusa svelando le nuove 95 camere e suite dell’ala Knightsbridge. Ma le camere non sono le uniche ad aver ricevuto una spolverata, l’entrata dell’hotel, la reception e la lobby sono state ridisegnate, e oggi massimizzano la luce del giorno naturale, con ambienti luminosi, come la facciata esteriore del palazzo, anche questa rivitalizzata durante la prima fase di restauro.

Dietro questo restauro c'è la mano della interior designer Joyce Wang, per il quale si è lasciata ispirare dallo stile edoardiano del palazzo, dalla bellezza del parco e dal glamour dell’era d’oro dei viaggi di inizio Novecento. Tra gli arredi sono stati inclusi dettagli Art Déco, opere d’arte e mobili su misura in grado di rendere l’ambiente caldo e ospitale.

Ogni camera è caratterizzata da uno stile contemporaneo, ognuna diversa dall’altra, con caratteristiche nicchie, pareti pannellate di grigio caldo e specchi dorati a mano. Le camere si affacciano su Knightsbridge o sul giardino verticale della corte interna, con piante locali ed esotiche. I letti con testiera in pelle imbottita, le grandi scrivanie rivestite in pelle e i tappeti ispirati al parco di fianco all’hotel sono parte integrante del nuovo arredamento. Tutte le camere dispongono di un ampio guardaroba e includono lettore musicale Bowers & Wilkins con connessione Bluetooth, macchina per il caffè Nespresso, set da tè e una selezione di cuscini.

Le suite, invece, si distinguono grazie ad un layout individuale e ad un elegante corridoio d’ingresso, con una camera da letto comoda e spaziosa e camera armadio separata. L’area living è arredata con un divano rivestito in velluto, eleganti poltrone da lettura e uno scrittoio in pelle. Prendendo ispirazione dal vicino parco, l’elemento caratterizzante del soggiorno è uno straordinario lampadario su misura in crackle glass a forma di ghianda. La carta da parati realizzata appositamente da Fromenthal, le applique in crine di cavallo e le fantasie in vernice lucida che fanno riferimento ai percorsi di equitazione attraverso Hyde Park, sono tutti elementi caratterizzanti del nuovo design. Le dotazioni in camera includono lettore musicale con connessione Bluetooth Bowers & Wilkins e casse posizionate per tutta la suite. Sono inclusi inoltre una macchina per caffè Nespresso e set da tè (e una selezione di cuscini).

Le Knightsbridge Suites sono dotate anche di una sofisticata biblioteca, ricca di libri scelti da noti editori come Mayfair e Heywood Hill, dedicati agli ospiti che potranno godere di momenti di pace all’interno delle nuove suites.
I bagni, infine, sono in marmo Volakas con cabina doccia o vasca con doccia. Le suite hanno cabine doccia separate con vasca a parte e due portacatini, e i prodotti da bagno sia per lei che per lui sono di Miller Harris mentre i prodotti per i capelli sono di Jo Hansford, dal rinomato salone Mayfair.

La seconda fase del restauro (che si concentra sul lato Hyde Park dell’hotel) è già iniziato e comprenderà il rinnovo di tutte le camere e suite con vista sul parco. Saranno inoltre realizzati due lussuosi attici con terrazze private e ampie viste sul parco. Lo stimato designer newyorkese Adam D. Tihany è stato incaricato di supervisionare ed ispirare il rinnovamento di The Spa at Mandarin Oriental. La Spa verrà ingrandita e includerà strutture per coppie, aree di consultazione con specialiste e un Mandarin Oriental Spa Studio che offrirà trattamenti beauty “express” per una clientela sia femminile che maschile.

Anche la Loggia, The Ballroom e il Dinner by Heston Blumenthal subiranno un leggero restauro durante la seconda fase. La ristrutturazione della zona “verde” dell’hotel sarà completata entro la fine di settembre 2018.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO