Pyrgos Restaurant Santorini: il design ricercato e il comfort di Pedrali

Pedrali al Pyrgos Restaurant per assaporare l’indimenticabile tramonto di Santorini. Scopri tutto su Designerblog

Panorama mozzafiato, sapori tipici dell’Egeo, comfort Made in Pedrali. Gli ospiti del Pyrgos Restaurant di Santorini possono godere non solo di una vista senza eguali, ma anche della grande comodità offerta dagli arredi dell’azienda italiana. Un luogo ideale per gustare un pranzo rigenerante o una cena indimenticabile con i migliori piatti tipici della cucina greca e mediterranea dopo aver camminato lungo le spiagge di Perissa e Kamari oppure al termine di una passeggiata tra le vie di Fira.

Il design ricercato, il comfort estremo e la straordinaria affidabilità degli arredi Pedrali, in grado di resistere all’usura del tempo, all’azione degli agenti atmosferici e della brezza marina così come adattarsi perfettamente alle elevate temperature mediterranee, rientrano tra gli ingredienti del recente rinnovamento stilistico e architettonico di questo storico locale, curato dallo studio di architettura L11 – Katerina Vasileiadou Annette Bitouni Interior Design.

Da ciascuna area del ristorante è possibile godere di una vista panoramica a tutto tondo dell’isola ammirando il suggestivo tramonto. Nella panoramica terrazza esterna, che può accogliere da 80 a 150 persone, sedie e poltroncine della collezione Nolita, disegnate da Simone Mandelli e Antonio Pagliarulo e realizzate interamente in acciaio, fanno emergere tutto il loro carattere spiccatamente outdoor: proposte nella versione in tonalità bianca, che si adatta perfettamente al paesaggio greco, sono state abbinate alle sedute in legno Nemea, ideate da Cazzaniga Mandelli Pagliarulo, e ai tavoli Bold e Arki-Table, contribuendo a creare un ambiente ideale per un momento conviviale da vivere in pieno relax.

Ogni dettaglio nel ristorante è curato nei minimi particolari, attese comprese: prima di sedersi al tavolo, gli ospiti possono infatti gustare un cocktail o assaporare finger food in piccoli e intimi spazi lounge creati dai vivaci sgabelli gialli della collezione Nolita e dai tavoli Concrete di Pio e Tito Toso, la cui robustezza è assicurata dalla base in cemento.

Il ristorante sorge all’interno del borgo omonimo, costruito sulla cima di una collina al centro dell’isola, che conserva ancora le caratteristiche della fortificazione veneziana: il villaggio è situato in uno dei punti più alti di Santorini, fortificato dalla Serenessima Repubblica di Venezia nel 1400 con un castello che sormonta il paese e che può essere visitato ancora oggi. In una cornice così ricca di storia e poetica dal punto di vista paesaggistico il ristorante, fondato nel 1988, vanta una tradizione familiare che prosegue ininterrottamente da quasi 30 anni.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO