Gianfranco Ferré Home: le novità della collezione 2017

In occasione del Salone del Mobile 2017, Gianfranco Ferré Home ha presentato un percorso originale in cui l’atmosfera british che da sempre contraddistingue il brand è stata reinterpretata in un inedito mix al confine tra classico e contemporaneo. Scopri tutto su Designerblog

In occasione del Salone del Mobile 2017, Gianfranco Ferré Home, all'interno del padiglione xLux, in uno spazio di 330mq, ha presentato un percorso originale in cui l’atmosfera british che da sempre contraddistingue il brand è stata reinterpretata in un inedito mix al confine tra classico e contemporaneo.

Negli ampi ed ariosi ambienti che ospitavano la collezione, nuovi giochi cromatici e pezzi inediti esprimono lo spirito di Ferré in modo moderno e innovativo, senza mai tradire l’essenza più profonda del brand, richiamata dai dettagli e dai materiali di pregio. Colori di nuova introduzione, come l’antracite delle pareti, le diverse tonalità del verde e del rosa antico e il marrone e il blu della carta da parati dalla texture rigata, si accostano a tinte note come l’ottone bronzato.

La proposta cromatica giocata sul contrasto tra le pareti scure e le quinte travertino rappresenta una novità rispetto allo scorso anno, quando a predominare era l’effetto tone sur tone. L’originale trama patchwork della moquette in stile vintage contribuisce ad arricchire ulteriormente l’ambientazione, creando un’atmosfera calda e sofisticata. In un percorso circolare in cui le diverse scenografie si svelano alla vista quinta dopo quinta, come su un palcoscenico: due dining, due living, una camera da letto e uno spazio dedicato agli accessori, erano queste le diverse aree che ospitavano le esclusive collezioni di mobili e accessori. Per quanto riguarda i pezzi d’arredamento, le linee classiche si integrano con forme più contemporanee valorizzando la qualità e la ricchezza dei materiali utilizzati.

All’ingresso dello spazio espositivo, dominava la scena il grande tavolo da pranzo scenografico: a metà tra classico e contemporaneo, si caratterizza per la presenza di corde che corrono da un’estremità all’altra e sono visibili attraverso l’ampio piano in vetro posizionato sulla base in legno. La libreria decorativa in ottone appesa alla parete è l’elemento scultoreo che arricchisce il primo living, nel quale si trova anche una rivisitazione in chiave contemporanea del divano chester. Nel secondo living spiccano la lavorazione pregiata del divano componibile e l’impatto scenografico contemporaneo dato dai quadri sulle pareti travertino. La ricca collezione di accessori, ospitata in uno spazio dedicato, include i nuovi cuscini con tessuti dalle cuciture particolari, presenti anche nei vari ambienti.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO