Fuorisalone 2017: Elle Decor Concept Store, The New Shopping Experience

In occasione della Milano Design Week 2017, Elle Decor Italia presenta a Palazzo Bovara fino al 28 aprile Elle Decor Concept Store, The New Shopping Experience. Scopri tutto su Designerblog

Elle Decor Italia, in occasione della Milano Design Week 2017, ha presentato uno store di nuova generazione. Nell’installazione a Palazzo Bovara permangono gli elementi base che contraddistinguono un negozio attuale, ma completamente reinventati. Il progetto immagina il retail come punto di incontro tra analogico e digitale dove la fisicità degli oggetti dialoga con la digital experience e dove il consumatore è protagonista dello spazio in cui si muove, sia esso reale o virtuale.

Lo store diventa luogo privilegiato di informazione e sperimentazione, occasione di incontro e convivialità suggerendo al visitatore una customer experience unica. Il percorso, con il progetto di exhibition design di GamFratesi, prende il via dalla Reception dove i visitatori che si registrano ricevono un device interattivo per raccogliere informazioni personalizzate.

Il customer journey, integrato da esperienze digitali curate da AKQA, si snoda attraverso una successione di ambienti: Invite, con vetrine soft-touch; Gallery, da visualizzare con occhiali olografici HoloLens di Microsoft; Taste, spazio d’incontro e di condivisione davanti a una tazza di caffè; Experience, per sperimentare la luce con interazioni digitali; Feel, per scoprire pattern e tessuti in una situazione che mutua dall’arte l’effetto immersivo; Try, per provare come fossero abiti, arredi e complementi in veri camerini e Cabinet, da esplorare con l’App Sayduck. A pause relax sono dedicati il Restaurant e, outdoor, il Garden con café-bistro e bakery nell’allestimento di landscape design di Marco Bay.

L’allestimento è stato curato dallo studio GamFratesi, fondato dalla danese Stine Gam e l’italiano Enrico Fratesi, che così descrive l’idea di fondo: “Abbiamo analizzato la relazione che si instaura tra il visitatore e lo spazio, creando e reinterpretando gli elementi tradizionali dello store. Con l’intento di dare un’interpretazione sensoriale ed evocativa per suggerire e invitare a una nuova esperienza dove il visitatore è il focus del progetto. Vetrine che forniscono informazioni e raccontano storie, microarchitetture dedicate unicamente a testare la luce, lo spazio intimo e privato del camerino di prova trasportato nel mondo del design e dell’arredo sono solo alcune delle esperienze che abbiamo incluso nel progetto. Un messaggio che non è finalizzato unicamente all’acquisto, ma dove il prodotto, ricco delle informazioni acquisite e testato di persona, diventa interazione e azione, tra storia e contesto.”

Marco Bay, autore del progetto di landscape design, ha ripreso alcuni colori ed elementi dell’allestimento interno per disegnare lo spazio in e out: “In cortile il giardino è costruito con una speciale scenografia grazie al bambù e ai glicini in fiore, tra il lilla e il viola scuro. Il delicato verde della vegetazione si accompagna a tronchi di bambù gigante, creando un effetto sospeso con un sistema di pergole che si rincorrono e strutture ideali su cui fa correre i rami sinuosi del glicine. All’interno dello store, nella Gallery, una collezione di felci, falsi papiri e asparagi piumosi suggerisce infinite tonalità di verdi inseguendo il visitatore lungo tutto il percorso.”

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO