Fuorisalone 2017 eventi: le vetrine I am tired of eating fish di Paola Pivi per La Rinascente

In occasione della Milano Design Week 2017, la Rinascente presenta I am tired of eating fish, un progetto site specific di Paola Pivi. Guarda tutte le immagini su Designerblog

In occasione della Milano Design Week 2017, la Rinascente presenta I am tired of eating fish, un progetto site specific di Paola Pivi, a cura di Cloe Piccoli, appositamente ideato e prodotto per le vetrine dello store di Milano.

I am tired of eating fish ridisegna le otto vetrine affacciate su piazza Duomo e invita a entrare nell’universo di Paola Pivi, un mondo surreale, governato dalle leggi dell’assurdo, un sogno ad occhi aperti, dove tutto è possibile. Riferimenti all’arte e al design, al life style e al tempo libero, alla natura e al lavoro, slittano in questo progetto, fra sculture e installazioni, in una dimensione straniante, fra realtà e allucinazione, che racconta storie remote e realtà (quasi) quotidiane.

Dopo la grande personale appena conclusa a Dallas Contemporary, Paola Pivi ha risposto all’invito della Rinascente con un progetto sorprendente e radicale. In questo spazio storico e simbolico per la città, fra la Scala e Palazzo Reale, l’artista mette in opera, con l’ironia, la determinazione e la naturalezza che la contraddistinguono, un altro punto di vista, un altro modo di osservare e vivere il mondo, un fuori programma, una deviazione da sistemi di pensiero e di riferimento convenzionali.

È il mondo di Paola Pivi a essere upside down o siamo noi? I am tired of eating fish è il più recente di una serie di vibranti progetti commissionati dalla Rinascente, da sempre impegnata nel sostegno e nella produzione di progetti culturali che includono moda, design, arte, architettura, grafica, musica e food, e che hanno coinvolto alcuni fra i più interessanti artisti e designer del panorama internazionale come John Armleder, Hella Jongerius, Martino Gamper e Olafur Eliasson.

credit image by Press Office La Rinascente - photo by Marco Beck Peccoz

  • shares
  • Mail