Festa delle donne 2017: le proposte di design in giallo mimosa, le foto

Invece di regalare il solito mazzetto di mimose, per questa festa della donna, si può pensare a qualcosa di alternativo e più permanente, come la lampada Wire, o la sedia Bold, oppure il centrotavola U Shine di Kartell. Tutto rigorosamente in giallo. Scopri di più qui su Designerblog.

Invece di regalare il solito mazzetto di mimose, per questa festa della donna, si può pensare a qualcosa di alternativo e più permanente, come la lampada Wire, o la sedia Bold, oppure il centrotavola U Shine di Kartell. Tutto rigorosamente in giallo.

Si parte proprio dalla lampada Wire di Verpan, pezzo storico disegnato da Verner Panton e risalente al 1972. Wire è un oggetto unico, formata da una spirale di fili in acciaio e sormontata da una cupola di plastica colorata che funge da diffusore, si distingue per il suo stile decisamente rétro, che ancora oggi conquista gli amanti del design di tutto il mondo. Restando in tema si può optare anche per la lampada da tavolo Blom di Fontana Arte, un piccolo fiore di luce ideato dal designer Andréas Engesvik. Il suo nome deriva da «blomst», che significa fiore in norvegese. Molto decorativa, la sua forma è anche parte integrante della sua funzionalità. Infatti, i petali che avvolgono il diffusore permettono anche di regolarne l'intensità luminosa, oscurando una parte più o meno importante della sorgente di luce. Basta farli girare: il fatto che siano sovrapposti crea una diffusione della luce diffusa, mentre la loro separazione porta ad una diffusione della luce soffusa. Una volta accesa la lampada, i petali in policarbonato mantengono una temperatura che permette di sistemarli a piacere: nessun rischio di bruciarsi! La base metallica garantisce una stabilità ottimale.

Sospensione Unfold di Muuto, invece, si distingue per l’utilizzo di un materiale inusuale: il caucciù di silicone. A prima vista il paralume dal look industriale sembra rigido, ma quando lo si tocca si scopre che è totalmente morbido. Lo si può piegare in tutti i sensi e si può anche curvare la sospensione Unfold con una semplice pressione del paralume. La linea e la morbidezza della materia sollecitano la vista e il tatto. Disponibile in numerosi colori sobri o vivaci, questa sospensione ravviverà tutte le stanze di casa, dall’ingresso alla cucina, passando per la sala o la cameretta dei bambini…Unfold offre un’illuminazione soffusa e calda.

Alessi, invece, propone l'orologio da parete Dotty Clock disegnato da Alice Albi. Si tratta di un orologio che incarna la passione per le forme geometriche. Affascinata dagli adesivi rotondi e colorati (sticky dots) che si trovano in cartoleria, la designer ha utilizzato la forma del cerchio per disegnare un orologio dalle linee semplici. Il design minimal e la scelta dei colori lo rendono adatto a diversi contesti: cucina, sala da pranzo, studio o salotto. Spiritosa e molto grafica, la sedia Bold di Moustache, si compone di due parti tubolari semplicemente a incastro. La linea tracciata da Bold Chair assume vari ruoli: gambe, seduta e schienale. Uno stile al tempo stesso fantasioso e sobrio. Tutto il superfluo viene eliminato per mantenere solo l'essenziale. Visivamente, il risultato è sorprendente senza pregiudicare la comodità: il materiale espanso che circonda la struttura interna in metallo garantisce un incredibile comfort.

Infine, tra le proposte in giallo c'è la Tazza Pantone Universe di Room Copenhagen: ispirate alla gamma Pantone, queste mug si ispirano alla famosa tavolozza di colori, referenza mondiale in quest'ambito. Una gamma di colori ben nota a stampatori, designer, grafici e altri creativi. E il Set da tavola Florigraphie Mimosa di Seletti, ispirato ad un modello dell'azienda ritrovato negli archivi dalla designer Alessandra Baldereschi, un sottopiattino in paglia degli anni '60. Affascinata dal lavoro artigianale e dal suo aspetto retrò, ha deciso di dare nuova vita a quest'oggetto emblematico degli anni sessanta. La collezione Florigraphie è creata artigianalmente: la paglia è pieghettata poi cucita a mano per creare splendidi motivi floreali dai colori vivaci. Molto decorativo, Florigraphie Mimosa può anche essere utilizzato come centrotavola o sottopiatto.

Si conclude con il centrotavola U Shine di Kartell, e progettato da Eugéni Quittlet. E' un centrotavola scultoreo inspirato al movimento Art Déco, caratterizzato da una superficie irregolare, che ricorda il cristallo sfaccettato e lucidato a mano delle fabbriche del XX° secolo. Davvero originale, questo centrotavola si compone di una coppa incorporata in una base rettangolare. Ci piace questo gioco di pieni e vuoti, che conferisce al tutto un'impressione di leggerezza e una grande eleganza.

  • shares
  • Mail