Pomodoro Mutti: i nuovi uffici con le sedute Bross, le foto

Gli uffici Mutti, la famosa azienda di conserve di pomodoro, si rinnovano grazie ad un nuovo arredamento firmato Bross. Lo spazio si divide tra due edifici agli opposti, uno è storico, un cascinale in mattoni con una facciata ritmata da archi, l’altro è un edificio curvo, privo di spigoli e intonacato di colore rosso. A unirli, una lama sottile in acciaio e vetro, esile e permeabile, che assume a tutti gli effetti il ruolo di connettore concettuale e spaziale del complesso. Scopri di più qui su Designerblog.

Gli uffici Mutti, la famosa azienda di conserve di pomodoro, si rinnovano grazie ad un nuovo arredamento firmato Bross. Lo spazio si divide tra due edifici agli opposti, uno è storico, un cascinale in mattoni con una facciata ritmata da archi, l’altro è un edificio curvo, privo di spigoli e intonacato di colore rosso. A unirli, una lama sottile in acciaio e vetro, esile e permeabile, che assume a tutti gli effetti il ruolo di connettore concettuale e spaziale del complesso.

Paolo Bedogni, l’architetto incaricato del progetto, si è mosso proprio con l’obiettivo di armonizzare l’impianto settecentesco, esempio unico di archeologia industriale, con le esigenze imposte dai luoghi di lavoro contemporanei. Efficienza, razionalità ma anche rapporto con la storia e con il paesaggio circostante sono dunque i termini che definiscono l’headquarter in provincia di Parma, aperto verso le distese coltivate che circondano la sede.

Il concept elaborato dal’architetto è confermato anche dalla scelta di sedute Bross, che uniscono la cura artigianale del dettaglio e le modalità di lavorazione tradizionale con soluzioni innovative, soprattutto nell’ergonomia e nelle finiture. La hall, fulcro nel quale si incontrano i tre elementi cardine del progetto, è infatti arredata con le poltroncine Ava lounge, disegnate da Michael Schmidt e caratterizzate da una particolare forma che assicura un’estetica senza tempo, dove comfort e leggerezza sono le caratteristiche esclusive. La loro finitura, con scocca completamente rivestita in pelle di colore nero e struttura in legno del medesimo colore, ne fa un complemento discreto che si inserisce perfettamente nello spazio. Disegnate da Enzo Berti, le sedute Bee sono invece impiegate per la sala riunioni: scelte anch’esse con scocca completamente rivestita in pelle nera e base a slitta in metallo cromato, rafforzano il linguaggio che guida l’intero intervento, sobrio ed elegante in ogni dettaglio.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO