Ettore Sottsass Jr.

Ci ha lasciato il 31 dicembre all'età di 90 anni uno dei più importanti architetti e designer della storia italiana, fondatore del gruppo Memphis (nell'81) e artefice della crescita di Olivetti tra gli anni '60 e ‘80.

Ettore Sottsass Jr. parla del design come un modo per discutere le cose:

"Per me, il design è un modo di discutere la vita. È un modo di discutere la società, la politica, l’erotismo, il cibo e persino il design. Infine, è un modo di costruire, una possibile utopia figurativa o di costruire una metafora della vita. Certo, per me il design non è limitato dalla necessità di dare più o meno forma a uno stupido prodotto destinato a un’industria più o meno sofisticata; per cui, se devi insegnare qualcosa sul design, devi insegnare prima di tutto qualcosa sulla vita e devi insistere anche spiegando che la tecnologia è una delle metafore della vita"
"Se qualcosa ci salverà, sarà la bellezza" (Ettore Sottsass, Milano 2001)

Ma sono numerose le interviste e gli scritti che fanno capire la sensibilità di questo genio dl design, ultima, ma solo in termini di tempo, quella pubblicata una ventina di giorni fa su Panorama.it.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO