Maison&Object Parigi Gennaio 2017: l'installazione di Cappellini dedicata alla celebre Tube Chair disegnata da Joe Colombo

In contemporanea a Maison&Objet, Cappellini presenta nel proprio showroom di Boulevard St. Germain a Parigi, un’ installazione totalmente dedicata alla riedizione della poltrona Tube Chair disegnata da Joe Colombo nel 1969. Guarda tutte le immagini su Designerblog

In contemporanea a Maison&Objet, Cappellini presenta nel proprio showroom di Boulevard St. Germain a Parigi, un’ installazione totalmente dedicata alla riedizione della famosissima poltrona Tube Chair disegnata da Joe Colombo nel 1969. Questa icona del design contemporaneo viene ora prodotta dall'azienda lombarda con materiali e tecnologie produttive attuali, senza modificarne in alcun modo la forma ed i dettagli.

Tube Chair è stata la prima poltrona componibile ed adattabile presentata nel mercato, una vera e propria rivoluzione che mantiene oggi inalterata la sua forza e contemporaneità. I rivestimenti sono in pelle o in tessuto elasticizzato nella palette degli originali colori vibranti. L'allestimento pensato da Giulio Cappellini, è volutamente semplice per lasciare spazio alla carica espressiva di Tube Chair e viene completato da un tappeto circolare sempre disegnato da Joe Colombo, che riprende nei decori le forme circolari della poltrona.
A lato, alcuni pannelli che riportano i disegni originali del Maestro e che mostrano le diverse possibilità compositive di questo straordinario prodotto.

Modulare, flessibile, semplice e personalizzabile, ritorna Tube, il progetto di Joe Colombo che ha fatto la storia del design italiano ed è stato inserito nelle collezioni permanenti della Triennale di Milano, del Moma e del Metropolitan Museum of Art di New York. Progetta nel 1969, questa seduta iconica completamente destrutturata è di nuovo protagonista della contemporaneità grazie ad accorgimenti produttivi di nuova generazione che mantengono inalterate le caratteristiche del progetto originario. Gli elementi che la compongono sono realizzati con la tecnica della rotazione che permette di creare corpi cavi in un solo pezzo, inseribili l’uno nell’altro per ridurre gli ingombri. Lo schienale e il sedile hanno la stessa forma e ogni elemento è intercambiabile a seconda delle necessità. I tubi si assemblano tra di loro tramite ganci di fissaggio in metallo e il rivestimento è proposto in pelle o tessuto bielastico nei colori Cappellini: nero, bianco, giallo, turchese o arancio.

  • shares
  • Mail