Imm Cologne 2017: le novità di Riva 1920, le foto

Riva 1920 è a Imm Cologne 2017 con nuove proposte d’arredo ed esclusive finiture. Tra le novità, Earth di Renzo e Matteo Piano, Wedge di Boyan Grigorov e molto altro. Scopri di più qui su Designerblog.

Riva 1920 è a Imm Cologne 2017 con nuove proposte d’arredo ed esclusive finiture. Tra le novità, Earth di Renzo e Matteo Piano, Wedge di Boyan Grigorov e molto altro.

Partiamo proprio da Earth una rappresentazione stilizzata del globo terrestre dove, metaforicamente, le parti in legno rappresentano i continenti e le sezioni in resina gli oceani. Con un top in resina e legno millenario di Kauri, mixa la matericità del legno e con la trasparenza della resina per creare un suggestivo gioco di luci ed ombre. La particolare base in ferro scuro, con sezione tubolare e saldature a vista, disegnata da Renzo Piano e che riprende il progetto originale del tavolo “Antico” per l’iniziativa “Ground Zero...Ground Heroes” simboleggia il groviglio delle armature degli edifici che fuoriuscivano dalle macerie in seguito al crollo delle Torri Gemelle. Gambe in ferro scuro con sezione tubolare e saldature a vista

Wedge, invece, è una panca in legno massello di cedro profumato, lavorato da un blocco unico. La forma è geometrica, semplice e lineare, e continua nella base metallica che funge da elemento contenitore.Si tratta di prodotti in legno completamente naturali e rifiniti a mano senza l’aggiunta di alcun trattamento, eventuali movimenti, crepe e mutamenti nelle condizioni del legno sono caratteristica imprescindibile di questi arredi e sono da imputare al naturale assestamento e alle diverse condizioni ambientali.

X Table di Mario Bellini, è un tavolo interamente realizzato in legno massello a liste incollate con lati squadrati. Assemblato senza l’impiego di alcune vite, si sviluppa attraverso un gioco di incastri del basamento composto da due gambe dalle quali fuoriesce la barra di sostegno. Finitura: a base di olio/cera naturale di origine vegetale con estratti di pino

Sequoia di Cengiz Civan è una panca con seduta realizzata in legno massello a liste incollate con lati squadrati, in abbinata a gambe in ferro dotate di fuga centrale. Seduta e schienale sono dotati di maxi cuscini rivestiti in pelle o tessuto con cuciture a vista. Disponibile nella versione lineare o angolare. Finitura: a base di olio/cera naturale di origine vegetale con estratti di pino.

Un'altra panca, prende il nome di Spazzola ed è nata dalla mente di Fabio lo Jacono. Con seduta in legno massello di cedro profumato lavorato da un blocco unico, la panca è dotata di seduta ergonomica poggia a terra mediante montanti in ferro variamente inclinati. Si tratta di prodotti in legno completamente naturali e rifiniti a mano senza l’aggiunta di alcun trattamento, eventuali movimenti, crepe e mutamenti nelle condizioni del legno sono caratteristica imprescindibile di questi arredi e sono da imputare al naturale assestamento e alle diverse condizioni ambientali.

Infine, Dusk di Karim Rashid è una chaise longue in legno massello di cedro profumato, composta da due parti simmetriche accostate e spaziate da una fessura centrale. Il design è scolpito sulle forme del corpo umano che viene avvolto dalla testa ai piedi. Si tratta di prodotti in legno completamente naturali e rifiniti a mano senza l’aggiunta di alcun trattamento, eventuali movimenti, crepe e mutamenti nelle condizioni del legno sono caratteristica imprescindibile di questi arredi e sono da imputare al naturale assestamento e alle diverse condizioni ambientali.

Tra le novità ci sono anche due nuove finiture. La Finitura Pigmentato Bianco Latte e Grigio Cenere per rovere. L’olio pigmentato si applica manualmente al legno di rovere precedentemente spazzolato a mano, questo processo serve per favorire il naturale assorbimento del colore. Una volta asciutto si procede alla rifinitura finale attraverso l’impiego di cera d’api. La Finitura Vulcano per cedro e rovere, invece, si caratterizza per una colorazione nera ottenuta attraverso un processo artigianale di carbonizzazione che interessa solamente lo strato superficiale del legno che naturalmente si tinge di nero antracite. Al tatto la superficie è ruvida e zigrinata con venature in rilievo, la finitura prevede l’impiego di olii naturali profumati. Questo procedimento si chiama Shou Sugi Ban e si ispira ad antiche tecniche giapponesi che prevedono la carbonizzazione delle strutture in legno di cedro delle abitazioni come rimedio naturale contro tarme, muffa e incendi.

  • shares
  • Mail