Arper Milano: lo showroom di via Pantano rivisto da Lievore Altherr, le foto

In via Pantano a Milano si rinnova completamente lo showroom di Arper secondo il progetto dello studio spagnolo Lievore Altherr. Scopri di più qui su Designerblog.

In via Pantano a Milano si rinnova completamente lo showroom di Arper secondo il progetto dello studio spagnolo Lievore Altherr.

Contemporaneità ed essenzialità sono le linee guida scelte per l’interior design dello spazio, che richiamano lo stile delle collezioni Arper, accomunate da forme uniche e semplici, che siano capaci di esprimere un linguaggio senza tempo. Lo showroom è caratterizzato dall’uso monomaterico del legno, e l'ambiente è scaldato dall’essenza del legno che funge da connettore delle diverse aree e al contempo produce un ambiente ovattato e rilassante.

“Il legno crea continuità tra le diverse aree dello showroom, che esprimono in questo modo coerenza. Il legno collega la parte frontale che accoglie il visitatore, con la parte più interna dello showroom, che ospita gli spazi di lavoro e le sale riunioni e crea un fil rouge con il piano inferiore, dedicato alla progettazione, alla sperimentazione, all’incontro con l’architetto. Lo spazio si completa con uno styling minimale ed elegante, che mette in luce le collezioni ospitate dallo showroom”. Dice Jeannette Altherr, Studio LA.

La luce naturale che entra dalle ampie vetrate che si affacciano su via Pantano in aggiunta a quella che permea dal cavedio centrale, zona outdoor dello showroom, è l’elemento che caratterizza lo spazio e ne enfatizza il volume. Grazie alla luce e a un sapiente progetto di lighting design, il colore delle collezioni e dei tessuti viene esaltato, per cogliere i dettagli e la raffinatezza di tessuti e finiture.

Un forte elemento architettonico è stato completamente riprogettato: la scala, dalla forma elicoidale, ampia e armoniosa, appare ora come un unico blocco di legno che invita al piano interrato, dove ospitare i progettisti e assisterli nelle fasi di decisione e personalizzazione dei progetti per il contract. Il rinnovato spazio di Milano è stato infatti concepito prima di tutto come spazio dedicato alla progettazione. Qui ha luogo la materioteca: tessuti, finiture e colori sono a disposizione dell’architetto in un’atmosfera accogliente, che esprime appieno il brand e le sue potenzialità.

  • shares
  • Mail