Fuorisalone 2016 Milano: #Emojimilan, l’installazione interattiva nelle vetrine di annex

La Rinascente in collaborazione con la Central Saint Martins University of the Arts London presenta #Emojimilan, il live project interattivo basato sul concetto di contaminazione tra reale e virtuale, nelle vetrine di annex dal 12 al 17 aprile. Scopri tutto su Designerblog

annex-emoji-la-rinascente.jpg

La Rinascente in collaborazione con la Central Saint Martins University of the Arts London presenta un live project interattivo basato sul concetto di contaminazione tra reale e virtuale, nelle vetrine di annex dal 12 al 17 aprile in occasione della Milano Design Week.

Il mondo digitale ha contaminato quello fisico, dando vita a una nuova percezione di realtà. È questo il senso profondo di #Emojimilan, l’installazione interattiva che si sviluppa nelle vetrine di annex la Rinascente in via Santa Radegonda a Milano. Il progetto è stato realizzato dal gruppo di studenti che ha vinto il concorso lanciato dalla Rinascente nell’ambito del programma Spatial Practices della Central Saint Martins University. L’obiettivo era proporre un concept che potesse generare un’installazione capace di coinvolgere il pubblico.

L’idea si è sviluppata attorno alla volontà di dimostrare come siano le persone e il loro vivere la città a determinarne essenza e cultura. Ne sono un esempio i messaggi che la rappresentano sui social, così ricchi di emoticon da aver generato un nuovo linguaggio pittografico universale, condiviso e comprensibile a tutti. Questo concept prende vita in due vetrine dove vengono installate una veduta di Milano e una di Londra, entrambe ibridate con emoticon di ogni tipo, evocativi di come le persone interagiscono con la città.

Il pubblico è invitato a scattarsi foto di fronte alle due vetrine e a pubblicarle sui social con l’hashtag #Emojimilan, da qui vengono uploadate sugli schermi posizionati all’interno delle vetrine stesse. Questo lavoro di montaggio è eseguito live dagli autori del progetto, posizionati in una terza vetrina che fa da backstage. Nasce così un’installazione che rappresenta in modo decisamente creativo lo spirito del nostro tempo e che non manca di un lato ludico, evidente nel gioco di ritrovare se stessi in vetrina.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO