Maison & Objet Gennaio 2016: le nuove collezioni Wide e Plant di ceramiche Refin

Le Ceramiche Refin hanno viaggiato fino a Parigi, per partecipare Maison & Objet 2016, come superfici contemporanee per l’architettura. Scopri di più qui su Designerblog.

Le Ceramiche Refin hanno viaggiato fino a Parigi, per partecipare Maison & Objet 2016, come superfici contemporanee per l’architettura.

Le collezioni Refin sono il risultato del lavoro di ricerca dell’azienda nell’ambito prevalente dei materiali di ispirazione naturale, attraverso un’attenta ricerca delle superfici più interessanti sia dal punto di vista estetico che di quello tecnico. Il risultato di questo meticoloso e approfondito studio si esprime in proposte ceramiche con caratteristiche visive e tattili che sprigionano tutta l’emozione e le atmosfere che la natura riesce a trasmettere.

Due collezioni in esposizione. Wide, è un prodotto di gusto contemporaneo in cui la monocromia della pietra ardesia naturale viene arricchita da sottili cambi di luce e sfumature, nuvolature e calibrate graffiature per dar vita ad un materiale enfatizzato nella sua corposità e rinnovato da un linguaggio progettuale moderno.
La disponibilità anche di lastre di grandi dimensioni (124X120, 120x120, 120X60) e le varianti per esterni a spessore 2cm, rendono la collezione Wide ideale per sviluppare progetti di elevata complessità, mantenendo una perfetta armonia e un completo coordinamento estetico e funzionale di tutte le superfici.
Ideale per luoghi pubblici di rappresentanza e di accoglienza, la collezione trova una valida collocazione anche in ambienti residenziali, per la sua ampia gamma comprendente i colori più richiesti e i formati più adatti all’ambiente domestico (60x60 e 30x60cm).
Wide viene proposta in cinque tonalità: dal bianco al nero, passando per due diversi grigi e un fango.

Plant è la seconda collezione che si inserisce perfettamente nella “tradizione” Refin della ricerca di prodotti di evocazione urbana e post-industriale, combinando materiali differenti, quali il legno e il cemento, in una reinterpretazione creativa che dona una nuova veste al materiale ceramico. In Plant la materia, il trattamento grafico e la superficie tattile conferiscono alla ceramica un vissuto e una storia che si trasferisce emotivamente negli ambienti dell’abitare.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO