Saloni WorldWide Moscow 2015: 280 espositori italiani d'arredamento e design

L'edizione del Salone del Mobile di Milano torna come ogni anno nella sua edizione moscovita e preannucia importanti novità ed ospiti all'insegna dei nuovi trend mondiali dell'home forniture, dell'ecosostenibilità e i nuovi designer emergenti da tutto il mondo.

isaloniww.jpg

Con un nuovo orario rispetto alle edizioni precedenti – dalle 10.00 alle 18.00 nei giorni di mercoledì 14, giovedì 15 e venerdì 16 ottobre e dalle 10.00 alle 17 nella giornata di sabato 17 aperta anche al pubblico generico – i Saloni WorldWide Moscow riconosciuti come l’unico contenitore d’arredo di qualità l’unico contenitore d’arredo di qualità l’unico contenitore d’arredo di qualità sul mercato russo sono pronti ad accogliere
gli oltre 40.000 operatori e giornalisti attirati anche dalla vastità dell’offerta merceologica offerta merceologica che spazia dagli arredi agli imbottiti, apparecchi dagli arredi agli imbottiti, apparecchi per l’illum per l’illuminazione, cucine, mobili da inazione, cucine, mobili da
ufficio, complementi, arredo- ufficio, complementi, arredo-bagno, tessile e rivestimenti bagno, tessile e rivestimenti bagno, tessile e rivestimenti.

“Siamo molto orgogliosi - dichiara Roberto Snaidero, Presidente dei Saloni WorldWide Moscow - di ritornare a Mosca con una manifestazione che riflette il grande interesse del mercato russo e dei Paesi del suo bacino geo-politico per l’arredo di qualità, la creatività, l’innovazione, la tecnologia e il design dell’abitare. E di creare un linguaggio comune che travalichi barriere di lingua e situazioni economico-politiche non particolarmente felici, come la crisi esplosa nel secondo semestre 2014”.

“Il mercato russo attraversa una fase di profonda trasformazione sia produttiva che di preferenze dei consumatori: ed è proprio in questa fase – dichiara Pier Paolo Celeste, Pier Paolo Celeste, Direttore dell’Agenzia ICE di Mosca – Direttore dell’Agenzia ICE di Mosca che il supporto delle Istituzioni deve essere ancor più incisivo. Solo grazie ad un’azione congiunta ed in stretto raccordo con imprese e Associazioni di tutta la filiera dell’Arredo sarà possibile cogliere le opportunità di una rinnovata partnership tra Italia e Russia mantenendo le nostre quote di mercato e guadagnandone di nuove. Questo è il nostro dovere ed il nostro primo impegno.”

All’appello quest’anno 335 espositori espositori espositori di cui 280 italiani italiani italiani e 55 esteri provenienti da Australia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Olanda, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna e Stati Uniti, su un totale di 12.367,50 metri quadrati. In mostra la migliore offerta dal Classic e del Moderno fino al Design di tendenza. Sono inoltre presenti 22 tra le testate russe e italiane di settore più prestigiose.

La Russia – anche se passata in meno di un anno dal 3 al 5 posto – rappresenta per il settore Arredo un valore di 774 miliardi di € (2014) pari al 7% del totale delle esportazioni di mobili, mentre l’Italia nel 2014 è diventato il secondo Paese da cui la Russia importa prodotti di Arredo.

Immancabile anche il Salone Satellite WorldWide Moscow, alla sua 11 edizione, palcoscenico di esordio per i giovani designer russi e dei Paesi delle ex repubbliche sovietiche che qui hanno il privilegio di poter entrare in diretto contatto con le aziende espositrici e avere visibilità internazionale grazie ai numerosi giornalisti presenti alla manifestazione.

  • shares
  • +1
  • Mail