Bartoli design, la sedia di Kristalia e il contenitore Twill di Laurameroni

Ecco a voi la sedia di Kristalia e il contenitore Twill di Laurameroni disegnati da Bartoli design.

Bartoli Design, il brand nato alla fine degli anni '90 per volontà di Anna, PAolo e Carlo Bartoli, in occasione dell'ultimo Salone del Mobile 2015 hanno presentato due interessanti novità, per due diversi brand di design: si tratta di una bellissima sedia realizzata per Kristalia, dal design moderno e originale, e il simpatico contenitore Twill, disegnato, invece, per Laurameroni.

Sedia 1085 Edition per Kristalia

bartolidesign-1085edition-kristalia-34.jpg

La sedia 1085 Edition per Kristalia è in cuoio naturale, con cuciture a vista e tiranti. L'anima è in acciaio, mentre le gambe sono in legno di rovere. Realizzata da Bartoli Design, in collaborazione con la conceria Presot, la sedia ha un aspetto davvero molto particolare, che si avvale di un mix di artigianalità senza uguali: il cuoio utilizzato si evolverà nel tempo, per una sedia che "crescerà" insieme a noi, mentre la scelta di utilizzare cuciture a vista rimanda al mondo dell'alta moda.

La volontà del gruppo era quella di realizzare una sedia con un materiale mai utilizzato prima nell'arredamento, il cuoio a forte spessore della Pietro Presot, una storica conceria italiana. Attualmente un materiale utilizzato per lec alzature di marchi italiani di alto livello e nel passato anche per gli scarponi usati per scalare il K2 dal team di Ardito Desio. 

Contenitore Twill per Laurameroni

bartolidesign-twill-laurameroni-09.jpg

Bartoli Design nel 2015 ha presentato anche questo contenitore per la collezione Intarsia di Laurameroni: prodotto in solo 21 esemplari numerati e firmati, Twill è il contenitore rivestito da un mosaico di intarsi in legno di Eucalipto, Rovere e Tay, alternati a campi bianchi, per un gioco di chiaro-scuri molto intriganti. La base è in ottone brunito spazzolato, mentre l'interno, in legno quasi bianco, propone piani e cassetti.

La cosa che ci interessava maggiormente era far proseguire questo tema grafico sull’intero oggetto avvolgendolo completamente, così che fosse possibile metterlo al centro dello spazio come una scultura. Volevamo inoltre che il risultato finale fosse luminoso, quindi abbiamo inserito porzioni di legno molto chiaro per creare dei tagli di luce.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO