Olimpiadi 2012 o del 776 a.C.?

Olimpiadi 2012: le opere di Jens Ullrich

Per queste Olimpiadi 2012 c'è stata un'enorme attesa e altrettanta aspettativa. L'organizzazione britannica non poteva certo sgarrare, e fin ora tutto è andato per il meglio, a parte qualche disguido con la città e le spese che a quanto pare sono triplicate rispetto alle previsioni. Tuttavia vedendo alcune immagini viene da chiederselo: ma queste sono Olimpiadi del 2012 o del 776 a.C.?

Scherzi a parte, l'ingenua domanda ce la si potrebbe porre ammirando le opere di Jens Ullrich, straordinario artista che fa del fotoritocco la sua cifra stilistica, anche se non è certo quel fotoritocco patinato che rende difficile il riconoscimento tra l'originale e il creato ex-novo. I suoi interventi sulle foto sono appositamente visibili perché sia evidente l'idea che l'ha portato a confrontare e unire differenti immagini.

Olimpiadi 2012: le opere di Jens Ullrich

Olimpiadi 2012: le opere di Jens Ullrich
Olimpiadi 2012: le opere di Jens Ullrich
Olimpiadi 2012: le opere di Jens Ullrich
Olimpiadi 2012: le opere di Jens Ullrich
Olimpiadi 2012: le opere di Jens Ullrich

Le ultime opere di Jens Ullrich vedono atleti olimpici ritratti in foto di riviste (lo si riconosce facilmente osservando la grana della stampa) con sovrapposte porzioni di altre immagini tratte da vecchi libri, con per soggetto delle statue presumibilmente greche, da questo il 776 a.C., data della prima Olimpiade.

Il collegamento è palese, e lo stesso contrasto tra il colore e il bianco e nero è armonioso. Ma non solo: quel che più deve essere evidente è un ulteriore collegamento, quello della bellezza. Il corpo umano è l'unica bellezza mai cambiata, il pretesto dei giochi olimpici ce ne dà testimonianza, e Jens Ullrich ce lo ricorda, mostrando ancora una volta l'ampio valore del design.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: