OJI, quando l'ex voto si trasforma in decor

per grazia ricevuta oji

Per grazia ricevuta. Si chiama così il progetto che i designer palermitani di OJI hanno presentato all'ultima design week presso lo Spazio Pontaccio. Originale, nonchè saldamente legata alle proprie origini e tradizioni, lo spunto che ha dato origine al progetto, una ricelebrazione in chiave contemporanea di tutti gli ex voto che ancora oggi offrono un tributo, in Sicilia e non solo, alla grazia chiesta ed ottenuta ai santi e divinità cattolici.

Il risultato è una nuova collezione di specchi (in acciaio inox con finitura Super Mirror), intagliati con tecnologia a laser secondo i motivi di quell'iconografia tradizionale - un cuore, un piede, una testa- che da sempre caratterizza questi soggetti. A cambiare, però, sono le possibilità di inserimento in ogni contesto domestico: adbicando al messaggio religioso, si rende possibile un uso decorativo assolutamente spensierato.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail