Koby Sibony: il designer che tra scultura e design recupera i rifiuti

Gli oggetti creati da Koby Sibony con materiale di recupero
Koby Sibony è un designer Israeliano che realizza sculture con i rifiuti trovati sulla spiaggia: pezzi di plastica, fil di ferro, placchette metalliche, e tutto quel ben di Dio che viene abbandonato e sprecato, quando ci si potrebbe fare di tutto, proprio come fa Koby.

Con Koby siamo al limite tra l'arte e il design. Non fa oggetti riproducibili industrialmente, però pone attenzione alla progettazione delle forme. Non produce oggetti sostanzialmente utili, eppure ormai il design si è spinto ben oltre il mero utilitarismo. In ultimo la sua spinta creativa non ha dichiaratamente fini di denuncia ecologista, tuttavia con il recupero che fa dei rifiuti altrui, dimostra più sensibilità ambientale di tanti altri designer.

Se da piccoli sulla spiaggia facevate costruzioni con la sabbia, i legni e le conchiglie; o se vi mettevate all'opera direttamente con i Lego, vi invito a fare il passo successivo e fare come Koby Sibony.

Magari non andate direttamente in spiaggia, ma guardatevi semplicemente attorno e riconoscete come si possano reimpiegare creativamente quelle forme ormai vuote di contenuto: è quanto fanno i migliori designer, e prima di loro i più avanzati artisti.

Via | Design milk

Gli oggetti creati da Koby Sibony con materiale di recupero
Gli oggetti creati da Koby Sibony con materiale di recupero
Gli oggetti creati da Koby Sibony con materiale di recupero
Gli oggetti creati da Koby Sibony con materiale di recupero
Gli oggetti creati da Koby Sibony con materiale di recupero

  • shares
  • +1
  • Mail