Fuorisalone 2011 - Il Camparitivo di Matteo Ragni alla Triennale


Fuorisalone 2011: Campari Soda presenta il nuovo Camparitivo: dopo i telescopi da meditazione (che lasciavano intravedere i possibili scenari a venire) ecco le capsule per il trasporto verso il futuro "meraviglioso" ideate da Matteo Ragni. Oggi siamo andati al Triennale Design Caffè, e in una di quelle capsule ci siamo seduti proprio con Ragni, che ci ha raccontato la genesi delle 5 Campari Soda Talent Capsule.

Nell'era delle amicizie virtuali, si torna all'incontro dal vivo, intimo, raccolto, dentro a queste strutture leggere che ricordano i girelli dei parchi giochi (ma non girano). Al loro interno ci si deve interfacciare per forza di cose, ma niente vieta di rimirare anche i dintorni, l'incontro del destino succede spesso in questi frangenti, tra l'altro poi nella stupenda cornice primaverile del Parco Sempione (l'installazione durerà fino a ottobre).

Insomma Campari uguale aperitivo e allora, anche per omaggiare i 150 anni dell'Unità d'Italia, ecco le famose bottigliette disegnate da Depero nel 1932, che si vestono a festa, con una patina di finissima gomma nei colori della bandiera nazionale. Come in un gioco di specchi, un bicchiere si incastra sul tappo della bottiglia (una volta svuotata) e voilà, ecco l'oggetto design.

Se lo volete però dovete prendere l'aperitivo alla Triennale, oppure potete acquistare le confezioni nei magazzini Coin. Abbiamo chiesto a Matteo in che modo si vive lui il Salone del Mobile e lui ci ha risposto che la cosa più bella è andare a zonzo senza una scaletta precisa, una tappa obbligata però sarà sicuramente Skitsch, vera e propria fucina di nuovi talenti.

Camparitivo Matteo Ragni Fuorisalone 2011
Camparitivo Matteo Ragni Fuorisalone 2011
Camparitivo Matteo Ragni Fuorisalone 2011

  • shares
  • +1
  • Mail