IKEAtemporary: la cucina del futuro, come cambieranno i nostri comportamenti rispetto al cibo, il video

Milano, nell'anno di Expo 2015, è il centro del pensiero culinario, non solo delle sue tradizioni da preservare o riscoprire, e nemmeno solamente del suo presente e delle sue novità. Quello che più ci chiediamo e vogliamo esplorare è la cucina del futuro.

Cosa mangerà la prossima generazione? E come lo farà? Quali tecnologie useranno? Sono queste e molte altre, le domande che ci poniamo su come sarà la vita quotidiana, non solo in cucina, ma nelle nostre case, in questa cavalcata tecnologica che ogni anno, ormai, porta sempre più novità sotto i nostri occhi e nelle nostre dimore. Le stesse domande se le è poste Ikea, che ha creato a Milano, uno spazio apposito dove questo futuro può essere esplorato da tutti, #IKEAtemporary.

Se prima eravamo a Milano nell'anno 2015, una volta varcata la soglia di #IKEAtemporary, ci si ritrova catapultati 20 anni nel futuro, in quella che potrebbe essere a tutti gli effetti la cucina di casa nostra nel 2025.

Si tratta del progetto creato dagli studenti dell'università di Lund e della Eindhoven University of Technology, il concetto di cucina 2025, appunto, tutto basato sul trovare le tecnologie adatte ad abbattere quelle barriere che ci impediscono di goderci la cucina così com'è oggi. Pensiamo, ad esempio, a contenitori auto-refrigeranti o a dei piani di lavoro non solo belli e larghi per lavorarci meglio ma come degli aiuto chef, che ci diano suggerimenti sulla ricetta da preparare in base agli ingredienti che ci poggiamo.

Ma all'insegna della personalizzazione e dell'originalità, nello spazio #IKEAtemporary, c'è anche Ikea HACKA, una semplice cucina da esterni che permette di combinare i prodotti Ikea con gli oggetti che si hanno già nelle proprie case o che abbiamo creato noi stessi, per dare vita ad una cucina unica come la personalità di ognuno di noi.

Infatti, quello di Ikea è un work in progress che mette insieme il genio creativo di ognuno di noi con le competenze dell'azienda, infatti, come ha affermato lo stesso Marcus Engman, direttore Design: “Il potere di può cervelli che lavorano insieme, non può che essere positivo. Vogliamo i vostri pensieri, le vostre opinioni, i vostri feedback su quello che possiamo migliorare. Crediamo che sia molto meglio quando siete voi stessi a dirci come volete vivere, e non il contrario. Si potrebbe dire che Ikea ha gli ingredienti, ma voi avete le ricette!”.

Quindi non vi resta che andare e condividere le vostre idee allo spazio #IKEAtemporary, dove troverete per i prossimi sei mesi un calendario ricco di eventi, workshop, conferenze e dove potrete “cucinare”, appunto, con i vari ingredienti Ikea. Se però Milano non vi è proprio di strada, potrete seguire il mondo Ikea attraverso i suoi canali social su Instagram, Facebook e Twitter a @IKEAtemporary.


Iniziativa realizzata in collaborazione con Ikea

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail