Planit presenta il piatto doccia Doga, con lastre di legno o Corian

Planit fa entrare la modernità in bagno, grazie al piatto doccia Doga in corian e legno teak


L'uso di materiali alternativi alla ceramica, è ormai una tendenza sempre più in voga per l'arredo bagno. E Planit, azienda bolzanese che dal 1995 cura la progettazione di soluzioni innovative per una delle stanze più importanti della casa, viene incontro alle esigenze di modernità e confort di chi non vuole rinunciare a niente.

Il modello Doga, ad esempio, è una vera star nel campo dei piatti doccia, supportando chi desidera unire l'estetica con la praticità. La bellezza del montaggio a filo pavimento (che tuttavia è opzionale e non vincolante) si unisce a materiali caldi al tatto, come il Corian e il legno teak, rendendo la zona doccia più accogliente.


Più precisamente, il Corian veste interamente il basamento e la piletta di scarico, su cui possono essere montate delle lastre (da qui il nome "Doga") nello stesso materiale oppure in legno teak, che resiste bene ad acqua e umidità (non è un caso che sia ancora usatissimo per le pavimentazioni delle barche).

Per accedere alla parte sottostante per la pulizia periodica, basta usare poi una ventosa che solleva le doghe. In questo modo si ha sempre la certezza di mantenere salubre e igienico anche quest'angolo della sala da bagno.

Parlando di cifre tonde, ovviamente Doga non è proprio un modello dal prezzo popolare, anzi. E la cosa non stupisce affatto, visto che di per se il Corian è uno dei materiali più belli ma anche più costosi in commercio. Di fatti per avere il piatto doccia Planit in questione le cifre partono da 1586 euro iva esclusa. Un vero e proprio investimento.


Ti potrebbe interessare anche:

Outbrain

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati